Sabotaggio no stop del senso civico: rifiuti abbandonati e nascosti in centro

In via Costadura cumuli di sacchetti occultati tra un'abitazione e una cabina Enel: vicini esasperati. Una situazione simile si registra in via Orsini del Balzo. Intanto "Quartieri puliti" ritorna a San Sabino

LECCE - Furbescamente occultato tra la cabina di Enel e il muro di un'abitazione, il cumulo di rifiuti ricompare sistematicamente e, a giudicare dal numero dei sacchi abbandonati, è difficile che sia solo una persona o una famiglia ad avere la responsabilità del sistematico comportamento incivile.

In via Costadura, a pochi metri dall'intersezione con via Manzoni, l'esasperazione del vicinato ha raggiunto il culmine: è intervenuto anche il nucleo di vigilanza ambientale del Comune ma setacciare i rifiuti non è servito a stabilire la provenienza. Al danno si aggiunge poi la beffa della raccolta che avviene solo in via straordinaria perché gli operatori del servizio porta a porta non sono abilitati all'intervento. Una situazione simile si verifica con la stessa preoccupante frequenza un centinaio di metri più avanti, in direzione della villa comunale: l'abbandono continua a verificarsi nel punto dove, oramai molto tempo addietro erano posizionati i cassonetti.

Medesima situazione, altro quartiere, ma sempre piuttosto centrale: in via Orsini del Balzo, sacchi di rifiuti vengono lasciati al margine, più o meno sempre negli stessi punti. Perché questo fenomeno, diffuso anche in altri quartieri della città, abbia un freno sono necessarie le sanzioni alle quali si arriva attraverso due vie: o l'identificazione tramite tracce (bollette, materiale pubblicitario indirizzato) lasciate tra i rifiuti oppure sorprendendo il responsabile in flagranza. Non è facile perché il personale preposto, numericamente esiguo, non può certo battere a tappeto tutta la città e il territorio limitrofo e anche il riconoscimento tramite fototrappole diventa complicato se l'abbandono viene fatto da persone che, come presumibilmente avviene in questi casi, si muovono a piedi.

Gli autori rischiano oltre alla sanzione amministrativa, ulteriori complicazioni  perché si tratta in molti casi di cittadini che risultano sconosciuti all'anagrafe tributaria: una volta identificati, vengono infatti censiti e la loro posizione risulta irregolare si dà il via all'iter di recupero delle somme dovute alle casse comunali.

"Quartieri puliti" torna a San Sabino

Intanto è in programma domani, sabato 5, nel rione San Sabino l'iniziativa "Quartieri puliti" voluta dall'amministrazione comunale per garantire la pulizia di quelle aree della città che non risultano adeguatamente coperte dal capitolato d'appalto. Dopo aver completato le tappe del primo giro di interventi, da qualche settimana è in corso la seconda tornata

Sin dal mattino presto di sabato 5 maggio 2018 saranno in azione i mezzi e gli operatori della Monteco che si occuperanno dello spazzamento meccanico e quello a terra di marciapiedi, cordoli e piazzali  di ambo i lati delle seguenti strade: viale Aldo Moro, via Potenza, via Avellino, via Cagliari, piazza Madre Teresa di Calcutta, via Pescara, piazza Modena, via Palermo, via Firenze, piazzale Ferrara, piazzale Arezzo, piazzale Salerno, piazzale Bergamo, via Torino, piazzale Mantova, piazza Napoli, via Caserta, via Benevento, via Matera, piazzale Rieti, viale Roma, piazzale Teramo, via Pitagora, via Lupiae, via Machiavelli, via della Croce Rossa Italiana, via Verona, via Venezia, via Bari, piazza Angeli di San Lorenzo, piazza San Sabino, via G. Almirante, via Marco Biagi, via Vittorio Bachelet, via Tondi, via Assisi, via Mannarino, via Saponaro, via Pavia, via Andronico e via Foggia. Per i volontari l'appuntamento è alle 9 in piazza Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento