La Adhemar è salpata alla volta di San Foca. Nuova strada d'accesso al Prt

Dopo un mese e mezzo a Brindisi, si è mossa la nave che deve installare le palancole sul fondale. In zona Masseria del Capitano operai al lavoro nella zona del terminale di ricezione del gasdotto Tap

La Adhemar de Saint-Venant.

BRINDISI/MELENDUGNO - La Adhemar de Saint Venant, nave battente bandiera lussemburghese di proprietà della "Jean De Nul Loxembourg Sa", ha lasciato il porto di Brindisi poco dopo le 13.30 per dirigersi mare di San Foca dove procederà all'installazione delle palancole necessarie ad attutire la dispersione del sedimento marino movimentato dalla penetrazione della talpa meccanica che scaverà il tunnel del tratto finale del gasdotto. L'arrivo al largo del tratto settentrionale del litorale della marina di Melendugno è previsto per la serata odierna.

Dopo il via libera del governo italiano, che non ha ravvisato irregolarità o vizi nelle procedure autorizzative fino ad oggi validate, Tap ha fatto dunque partire le grandi manovre: la società a cui è stata affidata questa fase dei lavori è subappaltatrice di Saipem che nell'aprile del 2016 ha ottenuto il contratto per la collocazione della condotta sottomarina con la nave posatubi Castoro Sei (attualmente ancorata a Cipro) e il pontone per lo scavo, la posa e rinterro Castoro 10 (nel mar Baltico).

Intanto, a terra, sono iniziati questa mattina i lavori per la realizzazione di una strada di servizio per collegare il lotto dove sorgerà il terminale di ricezione, località Masseria del Capitano, alla viabilità ordinaria, cioè alla Provinciale Melendugno-Calimera passando per la strada comunale per Castri di Lecce. In questo modo, mezzi e maestranze non accederanno più ai terreni acquisiti da Tap attraversando quelli attualmente in locazione dove sono stati messi a dimora gli ulivi espiantati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento