Alessano diviene “Città d’arte”: premiata per monumenti, archivi e attività culturali

La cittadina del Capo di Leuca iscritta nella prestigiosa lista con un atto dirigenziale della Regione Puglia. Soddisfazione dalla sindaca

Uno scorcio di Alessano.

ALESSANO – Alessano diviene “Città d’arte”. Lo ha stabilito oggi il Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del Territorio della Regione Puglia. Con l’atto dirigenziale il borgo del Capo di Leuca viene dunque iscritto all’interno del registro dei “Comuni a economia prevalentemente turistica”.

Diversi i requisiti che hanno permesso alla cittadina di rientrare nella prestigiosa lista: presenza di servizi come biblioteche, archivi di Stato, raccolte di documenti relativi a materie storiche, artistiche e archeologiche. Premiate anche le attività culturali come mostre, convegni, rassegne, manifestazioni tradizionali svolte con il patrocinio della Regione o degli altri enti locali. Oltre, ovviamente, a un insieme di edifici o di complessi monumentali riconosciuti di notevole interesse storico.

Il riconoscimento ottenuto viene così commentato dalla sindaca Francesca Torsello: “È un risultato importante, raggiunto grazie ad un intenso lavoro di implementazione dell’offerta e dei servizi culturali svolto dal Comune e dalla cittadinanza attiva insieme agli stakeholders che lavorano con noi. Un tassello coerente con la visione di Città dell’Accoglienza, un passo in avanti utile ad intercettare risorse per la riqualificazione dei luoghi, ad aumentare gli investimenti in Cultura e Turismo, a rendere più bella e accogliente la Città nel suo complesso. Intervenire in questi settori richiede passione e lungimiranza, noi ci sforzeremo di lavorare sempre di più perché Alessano continui a guardare in questa direzione, quella della vocazione alla cultura e alla valorizzazione dell’identità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

Torna su
LeccePrima è in caricamento