Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

La protezione civile della Regione Puglia ha diramato una nuova segnalazione: l’allerta dalle 6 di venerdì mattina e per le successive 24 ore

Foto di repertorio.

LECCE – Dalle 6 del mattino di venerdì e per le successive 24 ore torna l’allerta meteo sul Salento. Lo ha preannunciato la protezione civile della Regione Puglia, tramite una segnalazione diramata dalla guardia costiera, in vista di alcune perturbazioni meteo previste per la giornata di domani.

L’allerta “gialla” è scattata preventivamente soprattutto a causa del forte previsto sul Tacco, ma riguarderà in realtà l’intero territorio pugliese. Le raffiche sarebbero dunque meno intense di quelle che hanno soffiato su Lecce e provincia la scorsa settimana. In quell’occasione, infatti, il livello di emergenza era stato definito “arancione”.

La preoccupazione, anche questa volta, è quella del pericolo di mareggiate in primis. Giorni addietro, infatti, le amministrazioni locali erano state messe in guardia dai possibili danni dovuti al tempo. Tanto che il Comune di Lecce aveva disposto la chiusura di tutti i parchi cittadini e del cimitero. I danni non si sono fatti poi attendere: il vento ha infatti sradicato pali e alberi, provocato anche la caduta di alcuni calcinacci dal balcone di una palazzina e un paio di tralicci, a Gallipoli, hanno colpito in pieno due vetture. All’interno, fortunatamente, non vi era però nessuno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

Torna su
LeccePrima è in caricamento