Baby volontari a pesca di rifiuti con Legambiente. Ripulita la costa di Sant’Isidoro

Questa mattina la prima giornata ecologica legata all’iniziativa “Puliamo il Mondo” con il coinvolgimento degli alunni del Polo1

NARDO’ - I piccoli e infaticabili volontari sono stati impegnati questa mattina nella marina di Sant'Isidoro per la prima delle due giornate ecologiche legate alla 26esima edizione della campagna "Puliamo il Mondo" di Legambiente. Come da programma una squadra messa in piedi dal neonato circolo neretino del Cigno Verde, con la partecipazione dei giovanissimi alunni dell’istituto comprensivo del Polo1, dell’Area marina protetta di Porto Cesareo e Nardò e con il supporto dell’amministrazione comunale e della ditta Bianco igiene ambientale, ha provveduto a ripulire dai rifiuti tutta l'area circostante l’omonima torre costiera e ampie zone del litorale proprio di fronte alla baia di Sant'Isidoro.

Decisivo è stato proprio l'apporto degli studenti delle classi quinte della scuola primaria di piazza Umberto che hanno partecipato all’iniziativa con il progetto di educazione ambientale "L’impronta ecologica", proposto per l’anno scolastico in corso, che si prefigge lo scopo di condurre gli alunni ad acquisire piena consapevolezza del loro ruolo nell’ambiente, partendo dalla conoscenza del territorio e delle problematiche connesse ad un suo uso non sostenibile.

Una tematica quella scolastica che ben si è sposata con la nuova edizione della campagna di volontariato ambientale di "Puliamo il Mondo", che dal 1993, consente a tantissimi volontari in tutta Italia di darsi appuntamento per una lotta senza quartiere contro i rifiuti abbandonati: strade, parchi, canali e altri spazi pubblici da sottrarre al degrado. L’obiettivo è di rendere migliore il territorio grazie alla pulizia dell’ambiente e alla valorizzazione dei beni comuni, ma anche sotto il profilo della condivisione, della coesione sociale e della vivibilità. All’iniziativa aderiscono giovani e anziani, amministratori locali, dipendenti di imprese, ragazzi e personale delle scuole, comunità di migranti e numerose associazioni impegnate per l’integrazione sociale.

La seconda iniziativa ecologica nel territorio neretino, legata alla campagna di Legambiente, è in programma invece lunedì prossimo, 1 ottobre, con raduno nella piazzetta di Santa Caterina e si svolgerà in collaborazione con i ragazzi dell’istituto comprensivo del Polo3, il Costa del Sud Diving Service, e con la collaborazione di Bianco igiene ambientale e del Comune di Nardò.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Sferra coltellata all'addome del barista: operato all'intestino, arrestato 47enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

  • Ruba offerte e collanina, poi urina sull’altare: denunciato dopo un controllo nel “compro oro”

Torna su
LeccePrima è in caricamento