Botti e petardi, l'assessore ricorda il divieto assoluto: "Usanze da superare"

Il Comune di Lecce dispone già da anni di una norma esplicita all'interno del regolamento "Norme per la sicurezza e la qualità della vita"

LECCE – Anche dal Comune di Lecce parte l’appello a non utilizzare botti e petardi per i festeggiamenti di fine anno. Esiste già da anni un regolamento . per la sicurezza urbana e la qualità della vita - che dispone il divieto tassativo per cui l’ordinanza alla quale fanno ricorso alcune amministrazioni locali in questo periodo è superflua nel caso del capoluogo salentino. Gli agenti di polizia locale, e più in generale le forze dell’ordine, stanno vigilando e controllando affinché la vendita di prodotti pirotecnici riguardi solo tipologie consentite dalla legge.

“In questi giorni la polizia locale sta lavorando per prevenire e reprimere la vendita di botti illegali sulle strade della città – ha dichiararo l’assessore alla Sicurezza, Sergio Signore –; il mio invito ai cittadini è di non usare questi pericolosi oggetti, di non acquistare giocattoli pirici da rivenditori improvvisati e alle famiglie di controllare che i propri ragazzi non acquistino botti illegali. Occorre cooperare per garantire che nessuno si faccia male e che il decoro della città venga rispettato”.

Non secondario è l’invito a rispettare le regole anche nell’interesse degli animali: “Non dimentichiamo inoltre – ricorda Signore -  che i botti di Capodanno sono dannosi anche per gli animali domestici, che hanno un udito molto più sensibile di quello umano, e che vengono terrorizzati da questi rumori. Queste usanze e pratiche sono da superare, nel segno di festeggiamenti che siano fatti di gioia e allegria, ma nel sacro rispetto della comunità in cui si vive”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento