Cassette postali sostituite o rimesse a nuovo in 13 piccoli comuni del Salento

Il modello ancora oggi diffuso risale al 1961. Poste Italiane, nell'ambito del progetto "Decoro urbano", onora un impegno preso con i sindaci

LECCE  Legate a un passato che ha accompagnato la crescita di varie generazioni di italiani, le cassette postali sono un arredo urbano che resiste all’avanzare inesorabile del progresso tecnologico. La prima del tipo ancora oggi diffuso venne installata nel 1961.

Poste Italiane ha varato un progetto, “Decoro urbano”, che prevede il restyling delle cassette di impostazione nei comuni italiani con meno di 5mila abitanti. In provincia di Lecce, ad oggi, sono stati interessati tredici centri: Acquarica del Capo, Castro, Diso, Giuggianello, Minervino di Lecce, Morciano di Leuca, Nociglia, Ortelle, Patù, Salve, San Cassiano, Sanarica e Surano.

L’intervento prevede la sostituzione o la manutenzione straordinaria per ridare ai grandi contenitori l’originario coloro rosso fiammante. È questo uno dei dieci impegni assunti dall’azienda nei confronti dei piccoli comuni durante l’incontro con i sindaci d’Italia che si tenne a Roma nel novembre scorso. Altri interventi dello stesso tipo, assicura Poste Italiane, saranno realizzati nel Salento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento