Unità e coesione nel momento di difficoltà: il Castello diventa tricolore

L'idea è stata lanciata a Nardò dal presidente del Consiglio Andrea Giuranna. Il sindaco Pippi Mellone l'ha subito sposata

NARDO’ –Il colpo d’occhio è notevole. Da ieri, grazie a un gioco di luci, la facciata del castello di piazza Cesare Battisti, a Nardò, si è trasformato nella bandiera italiana. L’iniziativa, spiegano dal Comune, è nata per rinsaldare il senso di unità nazionale in un momento così difficile, e per restituire una sensazione di decoro e bellezza in una città svuotata e triste dalle prescrizioni anti-contagio.

Come hanno fatto anche molti Paesi stranieri con i loro monumenti in segno di solidarietà con l’Italia, la città di Nardò ha quindi deciso di cambiare il volto del suo edificio più rappresentativo, “sposando” l’iconografia del tricolore e lanciando un messaggio di unità e coesione. L’idea è stata lanciata dal presidente del Consiglio comunale, Andrea Giuranna, e il sindaco Pippi Mellone l’ha subito sposata.

La facciata cinquecentesca decorata a bugnato, che “racconta” da un punto di vista architettonico le varie epoche storiche della città (dalla dominazione aragonese alla famiglia Acquaviva, dal Guercio di Puglia alla famiglia Personè) e che è stata oggetto di un rimaneggiamento nell’Ottocento, è l’emblema, quindi, attorno al quale i neretini simbolicamente si stringono al tempo della pandemia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È stata un’idea del presidente Giuranna - racconta il sindaco Pippi Mellone - che ovviamente ho raccolto subito. Ci sono molte cose a cui pensare in questi giorni drammatici e lo stiamo facendo, ma servono e aiutano anche iniziative più leggere come questa. Guardare la facciata del castello illuminata con il verde, il bianco e il rosso, è incoraggiante. L’Italia – conclude - è un Paese meraviglioso, è il nostro Paese, uscirà a testa alta anche da questa situazione incredibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento