"Qualità della vita", la provincia di Lecce si stacca dal fondo e risale di 12 posizioni

La classifica del Sole 24 ore si basa su sei indicatori generali: in cinque il Salento registra progressi, passo indietro per Giustizia e Sicurezza

LECCE – Nella classifica “Qualità della vita 2018” de Il Sole 24 ore, la provincia di Lecce resta nella parte più bassa della graduatoria, ma con un miglioramento di 12 posizioni sul 2017, attestandosi al 92esimo posto e recuperando quel gap acquisito rispetto al 2016.

L’avanzamento, per molti versi, coincide con quello registrato nell’indagine condotta dal Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali dell’Università La Sapienza di Roma e di cui si è dato conto e pubblicata un mese addietro su Italia Oggi Sette. Sei gli indicatori presi in esame: Ricchezza e consumi, Affari e Lavoro; Ambiente e Servizi, Demografia e Servizi, Giustizia e Sicurezza, Cultura e Tempo libero. Ciascuno, poi è il risultato delle valutazioni in più sottocategorie. I dati raccolti si riferiscono per la maggior parte al 2017, per una parte residuale al 2018.

Quattro le posizioni guadagnate dalla provincia leccese per Ricchezza e Consumi, due per Affari e Lavoro, ben 24 per Ambiente e Servizi, 21 per Demografia e Servizi, 7 per Cultura e Tempo Libero. Il settore in cui si registra un sostanziale arretramento è Giustizia e Sicurezza, dal 62esimo all’87esimo posto. In esso sono compresi Durata media dei processi, Scippi e borseggi, Indice di litigiosità, Cause pendenti ultratriennali, Rapine, Delitti connessi agli stupefacenti, Furti di autovetture: il dato complessivo sembra determinato dai tempi dei problemi afferenti il sistema giudiziario.

Lecce e la sua provincia fanno registrare, in Puglia, il balzo in avanti più significativo, meglio di Bari che avanza di nove posizioni e di Brindisi che ne guadagna otto. In ambito nazionale è la provincia di Milano a prendersi il primo posto, davanti quelle di Bolzano e Aosta.

La soddisfazione di Minerva

"Accogliamo con soddisfazione i dati dell’indagine 2018 sulla vivibilità delle province italiane, stilata da Il Sole 24 ore e giunta alla 29° edizione.  Una classifica che vede la Provincia di Lecce registrare la miglior performance di Puglia e confermare un trend in crescita rispetto agli anni passati", commenta a margine della diffusione dei dati il presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva. 

"Adesso servirà analizzare gli indicatori presi in esame, ossia Ricchezza e consumi, Affari e Lavoro, Ambiente e Servizi, Demografia e Servizi, Giustizia e Sicurezza, Cultura e Tempo libero, per poi lavorare affinché l'ottimo risultato lo si possa replicare anche il prossimo anno. Adesso è il tempo di lavorare per portare l'Ente Provincia a riscoprire il suo ruolo di faro che illumina il cammino dei Comuni e delle comunità. Lo faremo insieme ai tanti amministratori della nostra terra, capaci di interpretare le istanze dei cittadini e tradurle in buone pratiche e in esempi positivi per il resto di Puglia e del Mezzogiorno".

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento