Controlli a tappeto sul conferimento rifiuti. In ventidue pizzicati dai vigili

Oltre una sessantina le verifiche effettuate dalla polizia locale dopo l’avvio del nuovo servizio di raccolta differenziata. Identificati i trasgressori grazie anche alle bollette gettate tra i rifiuti. Nell’area mercatale ecopunto mobile per i commercianti

controlli dei vigili sui rifiuti

GALLIPOLI - A poco più di un mese dall’avvio del nuovo servizio della raccolta differenziata e dall’annuncio dei controlli stringenti da parte del Comune e del comando della polizia locale fiaccano le prime sanzioni per i cittadini ancora recalcitranti alle corrette pratiche di conferimento e verso chi continua con l’abbandono indiscriminato di sacchetti e rifiuti. I vigili urbani  del Comune di Gallipoli hanno effettuato oltre una sessantina di controlli sul conferimento dei rifiuti secondo la nuova procedura entrata in vigore lo scorso primo aprile nei comuni dell’Aro11, di cui la città bella è il comune capofila. All’esito dl primo bilancio dei controlli, eseguiti con l’ausilio del personale della ditta incaricata della raccolta della Gial Plast, si contano i primi 22 verbali elevati per violazione della ordinanza sindacale. In alcuni casi si è potuto agevolmente risalire all’identità dei trasgressori atteso che tra i rifiuti mal conferiti, o abbandonati nelle strade, sono state rinvenute etichette o anche bollette delle utenze domiciliari contenenti i dati anagrafici di chi si era disfatto del materiale in maniera a dir poco impropria.

“Con l’avvio del servizio abbiamo attivato parallelamente i controlli sul territorio, compatibilmente con l’espletamento degli ulteriori compiti istituzionali” spiega l’assessore con delega alla polizia locale, Paola Scialpi, “entrare in un nuovo meccanismo non è semplice ed è per questo motivo che l’attuale amministrazione comunale ha mantenuto, per i primi giorni, una linea morbida sulle modalità di conferimento dei rifiuti. Dopo aver sbloccato l’ingranaggio, insieme al vice sindaco Giuseppe Venneri con delega all’ambiente e al presidente della relativa commissione, Mino Nazaro, abbiamo provveduto ad effettuare operazioni di controllo molto severe. Tolleranza zero per chi vanifica gli sforzi degli altri: per questo motivo” conclude l’assessore, “il monitoraggio del territorio sarà quotidiano e non farà sconti. Dopo quaranta giorni dall’avvio della nuova raccolta di rifiuti è impensabile che si possa ancora trasgredire. Rivolgo dunque un invito alla cittadinanza volto alla tutela e all’igiene della città”.

E mentre le pecche del servizio di raccolta giornaliera dei rifiuti non sono del tutto ancora colmate, da lunedì prossimo e per tutto il mese di maggio, sarà istituito in via sperimentale un “ecopunto mobile” di raccolta ad esclusivo uso delle utenze non domestiche presso l’area mercatale di via Alfieri. La novità è stata introdotta, su richiesta dell’associazione Commercianti e Imprenditori di Gallipoli e accolta dall’amministrazione gallipolina di concerto con le aziende di igiene urbane.  Il nuovo servizio apèammaggio soprattutto di aziende e commercianti permetterà di conferire, secondo un calendario stabilito, frazioni di plastica, carta, cartone e vetro, presso i punti mobili e specifici di raccolta. I rifiuti che, molto spesso, per entità di volume costituiscono ingombri non gestibili né sopportabili all’interno dei locali delle attività commerciali e di ristorazione potranno essere conferiti nella fascia oraria compresa tra le 15 e le 18, secondo il seguente calendario:  lunedì pomeriggio (plastica e metalli), martedì pomeriggio (carta e cartone), giovedì pomeriggio (carta e cartone)  e sabato pomeriggio (vetro).

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

I più letti della settimana

  • Tragico scontro tra auto e moto sulla litoranea ionica: muore 31enne

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Si torna a sparare in città: esplosi tre colpi di pistola contro un’auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento