Presidio di controllo: verifiche a sale gioco, mercatini e passeggeri provenienti dal Nord

Polizia locale e protezione civile impegnate in verifiche su viaggiatori a bordo di bus e treni. Il titolare di una sala giochi invitato a rispettare le disposizioni del sindaco Salvemini

Polizia locale e protezione civile durante il presidio permamente.

LECCE – Controlli sui passeggeri a bordo dei bus di linea  e sui treni in arrivo nel Salento. La polizia locale di Lecce e il personale della protezione civile nel piazzale dell’ex Foro Boario e davanti alla stazione ferroviaria per verificare la corretta applicazione delle disposizioni dettate dall’emergenza sanitaria del Coronavirus. A seguito all'attivazione del centro operativo comunale, come stabilito dal sindaco del capoluogo salentino, Carlo Salvemini,  nell’ambito del Decreto del presidente del Consiglio dei ministri e dell'ordinanza della Regione Puglia sulle misure di contenimento del contagio, agenti e volontari hanno predisposto una specifica attività di controllo. 

Oltre a delle ispezioni nei locali pubblici, anche un servizio di informazione ai viaggiatori di ritorno dalle zone rosse: dalla Lombardia e dalle quattordici province del nord e del centro Italia tra Piemonte, Emilia e Romagna, Veneto e Marche. I componenti del coordinamento di protezione civile ha attivato un servizio permanente di sensibilizzazione dei passeggeri in arrivo nel Tacco, attraverso un presidio fisso nei pressi dello scalo ferroviario leccese e del City terminal, la stazione dei bus. Otto volontari, per due turni al giorno, informeranno i viaggiatori sull’obbligo di quarantena e su tutte le indicazioni utili per comunicare la propria presenza alle autorità sanitarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non solo. Il personale di viale Rossini ha anche provveduto a verificare  l’effettiva chiusura delle sale da gioco di Via 95esimo Reggimento Fanteria, Viale della Libertà, Via Merine e Via Gabriele D'Annunzio. I primi tre locali sono risultati regolarmente chiusi, mentre nel terzo caso si è reso necessario sollecitare il titolare. È stato inoltre effettuato anche un sopralluogo presso il mercato domenicale di Coldiretti in piazza Ludovico Ariosto, dove, nonostante la scarsa presenza di clienti, gli operatori commerciali sono stati invitati al rispetto della distanza precauzionale di un metro per prevenire il diffondersi di eventuali contagi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • Commessa contagiata? Chiude il supermercato. Dipendenti in quarantena

  • Doppia tragedia: 70enne si lancia nel vuoto. Una donna cade durante le pulizie

  • Sette i pazienti guariti. Altri prossimi alle dimissioni. I farmaci utilizzati in terapia

Torna su
LeccePrima è in caricamento