Coronavirus, in quarantena cautelativa 16 operai del verde e del cimitero

A Nardò un lavoratore è risultato positivo al Covid-19. Garantiti i servizi essenziali e da domani assunzione di dieci vigili urbani per potenziare i controlli

NARDO’ - Le ditte Agriservice e Notaro Servizi, affidatarie rispettivamente del servizio di manutenzione del verde e della gestione del cimitero comunale a Nardò, hanno comunicato questa mattina all’amministrazione comunale che nella giornata di ieri un lavoratore è risultato positivo al Covid-19 durante un controllo effettuato presso l’ospedale di Galatina. Appresa la notizia il sindaco Pippi Mellone, in attesa di ulteriore provvedimenti disposti dal dipartimento di prevenzione della Asl, ha disposto disposto la quarantena domiciliare cautelativa e quindi l’esonero dalle attività lavorative di sedici dipendenti impegnati proprio nei servizi di manutenzione del verde e nella gestione del cimitero comunale. Quest’ultimo per altro sino al 3 aprile prossimo è comunque chiuso al pubblico a seguito della recente ordinanza.

Le ditte in questione hanno garantito, in ogni caso, i servizi essenziali, tramite l’impiego di personale sostitutivo, per il periodo della quarantena dei lavoratori posti a riposo forzato. Da domani intanto entreranno in servizio altri dieci agenti di polizia locale, che saranno impiegati per sei mesi, e che il Comune e il comando di via Crispi attiverà sul fronte dei controlli per l’emergenza sanitaria- Si tratta di dieci unità aggiuntive da impiegare per 24 ore settimanali per i prossimi 45 giorni. Il periodo di impiego sarà poi esteso, con un provvedimento della giunta, a sei mesi complessivi, sino a settembre.

Si tratta di agenti subito disponibili, prelevati dalla graduatoria del concorso del 2017 per l’assunzione di “stagionali”, con l’obiettivo da parte dell’amministrazione e dell’assessorato alla polizia locale, retto da Bernaddetta Marini, di rinforzare l’organico agli ordini del comandante Cosimo Tarantino, soprattutto in queste giornate cruciali per il contenimento del contagio da Covid-19. I dieci nuovi agenti, infatti, saranno utilizzati principalmente sul fronte dei controlli previsti per il rispetto dei decreti e delle ordinanze sindacali sull’emergenza in atto. Ma l’estensione del periodo di impiego, ovviamente, consentirà di “coprire” anche la stagione estiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

  • Incendiano l’auto di un 33enne: ma le videocamere immortalano la scena

  • Puglia, crescita lenta: nel Salento dieci nuovi casi, tre i decessi

Torna su
LeccePrima è in caricamento