Festa per la Madonna del Carmine, cambia la location per ragioni di sicurezza

Su disposizione del Comune e in accordo con le forze dell’ordine e il comitato cambia la disposizione delle aree destinate ai festeggiamenti in programma dal 15 al 17 luglio. Minerva: “Spazi ampliati con più strade e tre giorni di festa”

le luminarie in via Genova

GALLIPOLI - La comunità parrocchiale e la città di Gallipoli si preparano alla prima festa estiva legata alla tradizione popolare e religiosa in onore della Madonna del Carmine, in programma dal 15 al 17 luglio (e in attesa dei festeggiamenti successivi per Santa Cristina), con alcune novità in merito alla location e alla zone della città interessare dall’evento.

Una decisione concertata dall’amministrazione comunale con il comitato organizzatore e le forze dell’ordine, dettata soprattutto da ragioni legate all’ordine pubblico e alla sicurezza e ai disagi per la viabilità legati alla tradizionale chiusura al traffico di via Lecce. Non più due ma tre i giorni dedicati ai festeggiamenti in occasione del 75esimo anniversario delle celebrazione per la Madonna del Carmelo.

E per quanto concerne i luoghi della fiera e delle luminarie, è stato oggi lo stesso sindaco, Stefano Minerva, a chiarire che il cambio, già visibile al momento del montaggio dei paramenti luminosi, è stato determinato “esclusivamente per ragioni di pubblica sicurezza”, in accordo con il comando della polizia locale, con il commissariato e la questura. Per questo l’area interessata sarà quella del tratto di via Lecce, a partire dall’angolo di via XX Settembre fino all’angolo di via Maglie.  

“Come ogni anno, aspettiamo con gioia una delle feste più sentite della comunità e l’amministrazione comunale ha da sempre sostenuto i festeggiamenti che abbracciano un quartiere importante della città - ha spiegato ancora Minerva -. Quest’anno, a discapito di quanto affermato da chi dovrebbe avere una certa dimestichezza con i documenti, nulla sarà spostato. Anzi, contrariamente alla maldicenza e al voler sparlare a tutti i costi, sono orgoglioso di annunciare che l’attuale amministrazione ha deciso di dedicare più spazio alle celebrazioni. Il programma, infatti, si arricchisce in occasione del 75° anniversario della celebrazione: tre giorni anziché due in accordo con il parroco della chiesa di San Lazzaro, don Pierluigi Strafella nonché presidente del comitato stesso. Già detto delle ragioni che hanno portato ad una razionalizzazione dei luoghi della festa per ragioni di pubblica sicurezza, non potevamo fare a meno di dare ancora più lustro alla solennità: abbiamo ampliato dunque gli spazi aggiungendo altre strada da via Pisa, via Amalfi, via Unità d’Italia, via Genova, via Crotone, garantendo tre serate di intrattenimento musicale davanti alla parrocchia di San Lazzaro con tre gruppi di musica popolare. Un gran lavoro di concerto con gli organi competenti e gli uffici comunali, che ringrazio per essersi messi a disposizione”.

Con apposita ordinanza firmata dal comandate della polizia locale, Antonio Morelli, e consultabile sull’albo pretorio del Comune sono state definite anche le disposizioni per la viabilità e i divieti e le chiusure delle strade interessate dai festeggiamenti.     

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento