Già in servizio le guardie ecologiche. Potenziati i controlli nel parco marino

Tre i Comuni che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa con la Provincia per l’utilizzo delle guardie volontarie. Sono Lecce, Lequile e Porto Cesareo

Le guardie ecologiche

PORTO CESAREO – Al momento sono tre i Comuni salentini che hanno sottoscritto il relativo protocollo d’intesa con la Provincia di Lecce per il potenziamento dei servizi di controllo e monitoraggio ambientale attraverso l’impiego delle guardie ecologiche volontarie. La sottoscrizione dell’accordo interessa già i comuni di Porto Cesareo, Lecce e Lequile (per i controlli e la prevenzione degli illeciti nell'Area marina protetta) ed è formalmente operativo. Ma sono diverse le amministrazioni comunali che hanno presentato richiesta all’ente provinciale per l'utilizzo delle guardie ecologiche presenti sul territorio. Recentemente anche a Gallipoli il consigliere comunale di Italia Destati, Sandro Quintana, aveva rinnovato la richiesta, all’indirizzo dell’amministrazione comunale, per l’utilizzo delle guardie ecologiche volontarie per il controllo del territorio, del parco naturale, e per il contrasto dell’abbandono dei rifiuti. Nonostante la riforma Delrio abbia determinato un passaggio di competenze in materia, la tutela dell'ambiente rimane ancora al centro dell'agenda di governo dell'ente di palazzo dei Celestini, retto dal presidente Stefano Minerva.  

"Il nostro auspicio è che tutti i Comuni del nostro territorio si adoperino per sottoscrivere questo protocollo d'intesa con il quale offriamo un servizio ai cittadini salentini e che come fine la tutela dell'ambiente, cioè del patrimonio più importante che abbiamo” dice in merito proprio la consigliera provinciale con delega alla tutela ambientale, Anna Inguscio “tutto ciò in linea con le indicazioni contenute nelle linee programmatiche che il presidente Minerva ha esposto in consiglio all'inizio del suo mandato amministrativo". Un occhio vigile in più che torna a supporto anche della tutela del parco marino di Porto Cesareo, come già avvenuto con buoni risultati già nel 2016. Le guardie ecologiche infatti hanno lo scopo di diffondere la conoscenza e il rispetto dei valori ambientali, concorrere con l’area marina di Porto Cesareo alla tutela del patrimonio naturale, effettuare un costante monitoraggio e controllo del territorio, al fine di prevenire e accertare le violazioni al regolamento della riserva marina. Le guardie volontarie, nell'espletamento delle proprie funzioni di vigilanza, in virtù dell'ordinamento legislativo vigente, acquisiscono lo status di pubblici ufficiali e le funzioni di polizia amministrativa. I volontari affiancheranno gli operatori della riserva marina, via mare e via terra, nell’attività di sensibilizzazione e contrasto delle violazioni al regolamento dell’area marina protetta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sempre proposito dell'abbandono incontrollato di rifiuti lungo le strade provinciali è anche operativo il progetto obiettivo messo in campo  dall'ufficio della Polizia provinciale, guidato dal comandante Antonio Arnò, e messo a punto di concerto con i Servizi viabilità e ambiente della Provincia, per implementare le attività di controllo sulle arterie provinciali attraverso i sistemi di videosorveglianza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Arrivi da fuori regione: 20mila entro domenica, uno su tre dalla Lombardia

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

  • Il maltempo concede il bis: sferzata di grandine e pioggia sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento