Mobilitazione verso Durazzo: partiti cento volontari di protezione civile con mezzi

L'attivazione da parte del Dipartimento della Protezione civile nazionale e la sezione della Regione Puglia. Sono trentacinque i salentini

LECCE – Prosegue la mobilitazione dall’Italia per soccorrere il popolo albanese, dopo il terremoto che la notte scorsa ha provocato morti, feriti e devastazione in un’area compresa fra la capitale, Tirana, e Durazzo. In serata, attorno alle 22, dal porto di Bari è partita la colonna mobile regionale di Protezione civile, composta da cento volontari con mezzi attrezzati. Funzionari e dirigenti si sono recati in Albania in elicottero, gli altri con il traghetto.

Ad attivare il gruppo, il Dipartimento della Protezione civile nazionale e la sezione della  Regione Puglia. Andranno ad aggiungersi a quanti già hanno raggiunto nelle scorse ore la nazione dirimpettaia della Puglia. Il coordinamento di Lecce è presente con trentacinque volontari e dodici automezzi, tra cui la sala operativa mobile. Loro compito sarà quello di partecipare attivamente alle attività di soccorso già previste per le prossime ore a Durazzo. Qui sarà approntato un modulo di assistenza per 250 persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo le previsioni del momento, i cento volontari si fermeranno a Durazzo per cinque giorni, offrendo assistenza alla popolazione e supporto alla logistica, tra cui elettricisti, cucinieri e radiocomunicazioni. Il servizio di Protezione civile pugliese, in collaborazione con quello del Molise, è coordinato dal Dipartimento nazionale che segue costantemente l’evolversi della situazione, valutando gli effetti del sisma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Fiamme e fumo sulla collina di Lido Conchiglie. Si sospetta l'origine dolosa

  • Rave nelle campagne, musica sparata per ore: sgomberati in circa 300

  • Molesta la barista e fugge, ma dopo un’ora ritorna e lo riconoscono

Torna su
LeccePrima è in caricamento