Materiale edile ed escrementi in campagna. Nuove multe della polizia provinciale

I controlli degli agenti nelle zone di Surbo e Trepuzzi hanno portato ad individuare i responsabili dell’abbandono irregolare di rifiuti speciali. Elevate sanzioni per 1200 euro

SURBO - L’azione di controllo ambientale, pianificata e annunciata nell’incontro istituzionale di ieri, ha già portato ai primi e immediati risultati. Gli agenti della polizia provinciale anche questa mattina hanno provveduto ad identificare e multare alcuni cittadini responsabili dello smaltimento irregolare di rifiuti e materiale vario nei terreni e nelle campagne tra Surbo e Trepuzzi. A rendere noto i risultati dell’attività odierna il presidente della Provincia, Stefano Minerva e il comandante del corpo della polizia provinciale, Antonio Arnò. In seguito alle verifiche sono scattate anche due sanzioni amministrative, per un totale di 1200 euro, a carico dei trasgressori.

Nello specifico in una zona rurale di Surbo gli agenti della polizia provinciale sono intervenuti a seguito della segnalazione del proprietario di un terreno che lamentava l’abbandono di rifiuti e materiale di risulta nella sua campagna. A seguito del sopralluogo e alle indagini avviate dagli operatori della polizia provinciale si è riusciti a risalire al responsabile dell’abbandono che ha ammesso di essere l’autore dello sversamento in quel luogo dei rifiuti speciali, provenienti da piccoli lavori di ristrutturazione edilizia presso la propria abitazione. Per l’uomo è stata disposta una multa di 600 euro e il ripristino dello stato dei luoghi.

Lungo una strada interpoderale a Trepuzzi invece gli agenti hanno individuato un furgoncino Fiat Scudo nei pressi del quale una donna era impegnata a svuotare alcune tinozze di plastica contenenti escrementi di gallina e di animali da cortile su un terreno privato. Una pratica non conforme al regolare smaltimento che è costata alla donna una multa, anche in questo caso, pari a 600 euro. “Al comandante Arnò e a tutto il corpo di polizia provinciale va il mio rinnovato ringraziamento  per l’eccellente lavoro svolto a servizio dei cittadini e della provincia di Lecce” commenta il presidente Minerva al quale fa eco lo stesso comandante della polizia provinciale che ammonisce: “non vi saranno sconti di alcun tipo per chi trasgredisce la legge e deturpa l’ambiente e il territorio salentino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

  • Salvini fa il pienone a Squinzano, ma si palesa una larga diffidenza verso Fitto

Torna su
LeccePrima è in caricamento