Materiale scaricato sul terreno? “Tutto autorizzato, lavori per una stradina”

Si ridimensiona la vicenda legata allo scarico di materiale edilizio in via Falcone. Il responsabile ha esibito il permesso edilizio rilasciato per la realizzazione di un accesso carrabile al fondo. La questione verrà chiarita al comando dei vigili

NARDO’ - Si ridimensiona la storia dell’autista di un camion immortalato in un filmato mentre scaricava del materiale edile in un terreno adiacente via Falcone, nei pressi degli uffici comunali di stanza nell’ex tribunale di Nardò. Non si sarebbe trattato infatti di uno sversamento irregolare di materiale di risulta o di scarti, ma del deposito di conci di tufo e altro materiale edilizio legato all’avvio di lavori per la realizzazione di un accesso carrabile al fondo in questione per i quali la proprietaria aveva ottenuto un’autorizzazione, nel settembre dello scorso anno, dall’ufficio tecnico comunale. Questo quanto rende noto il titolare della ditta edile esibendo il documento amministrativo in suo possesso e che sarà presentato anche presso il comando dei vigili dove si chiarirà ogni aspetto legato alla vicenda.

Sulla base della comunicazione istituzionale resa dal Comune infatti, era stata data contezza dell’attività degli agenti della polizia locale, impegnati quotidianamente nei controlli sullo smaltimento dei rifiuti, che attraverso la visione di un filmato avevano individuato il presunto trasgressore di uno sversamento irregolare in un terreno di via Falcone. Dopo la segnalazione, come da prassi e come previsto dalle norme regolamentari, il titolare della ditta era stato convocato presso il comando dei vigili di via Crispi per valutare la violazione contestata ed eventualmente concludere l’accertamento con l’elevazione di una multa pari a circa 200 euro. Dallo stesso comando è stato chiarito già ieri che l’iter è ancora in corso e che nessuna sanzione è ancora stata comminata a carico del camionista in attesa di visionare la documentazione e le eventuali memorie difensive presentate.

A quanto è dato di sapere dunque tutto sarebbe nato da un possibile equivoco, ma solo al termine delle verifiche di rito si potrà fare piena chiarezza sulla situazione. L’autista del mezzo ha esibito anche ai mezzi di informazione, e veicolato tramite i social, la copia dell’autorizzazione edilizia, rilasciata alla proprietaria del fondo, il 6 settembre del 2019 dal dirigente del settore lavori pubblici per la realizzazione di un accesso carrabile su via Falcone per consentire il transito dei mezzi agricoli a servizio del terreno. Sulla regolarità delle procedure si attendono gli esiti degli accertamenti in corso degli uffici comunali e della polizia locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

Torna su
LeccePrima è in caricamento