Monumento dell’Aviatore prende il volo. Firmato l’accordo tra Provincia e Aeronautica

Prende corpo il progetto di realizzazione del monumento che sorgerà sulla rotatoria della provinciale Lecce-Galatina che conduce versa la base militare del 61° Stormo. Ieri la sottoscrizione della convenzione tra Minerva e il comandante Surace

LECCE – Un progetto pianificato da tempo per consolidare anche simbolicamente il legame speciale tra il territorio salentino, e di Galatina in particolare, con l’attività quotidiana del corpo dell’aeronautica militare. Prende quota l’idea di realizzare il cosiddetto Monumento all’Aviatore previsto all’interno della rotatoria che si trova lungo la strada provinciale 362 Lecce-Galatina, all’intersezione proprio con il viale dell’Aeronautica che conduce verso la sede del 61° Stormo presso l’aeroporto militare di Galatina. Nell’ambito del progetto è prevista anche la cura e la manutenzione delle aiuole e delle isole spartitraffico presenti lungo l’arteria stradale. Premessa indispensabile per passare poi alla fase esecutiva è stata l’approvazione dello schema di convenzione sottoscritto nella giornata di ieri a Palazzo Adorno, dal presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva e dal comandante del 61º Stormo, il colonnello Alberto Surace. 

“Con questo atto la Provincia esprime tutta la sua gratitudine nei confronti dell’Aeronautica militare per il lavoro quotidiano che svolge” sottolinea il presidente Minreva, “il monumento all’Aviatore sarà proprio questo: il simbolo del legame fra i cittadini del Salento e uno dei centri di addestramento e di eccellenza più importanti  del mondo”. Un progetto che dalla base militare di Galatina è stato cullato da tempo vista anche la disponibilità dimostrata dagli enti territoriali interessati che hanno ora sbloccato l’iter di realizzazione del monumento.

“Finalmente si realizza un sogno” il commento del colonnello Alberto Surace, “la base aerea di Galatina, e parlo anche a nome di chi mi ha preceduto, ha accolto l’iniziativa della Provincia con grande entusiasmo e soddisfazione, e vorrei dire anche con un pizzico di orgoglio: ogni volta infatti che un simbolo dell’Aeronautica militare trova collocazione tra la gente è per tutti noi un’occasione per dare risalto alla presenza della base aerea sul territorio salentino e consolidare i già eccellenti rapporti con i cittadini e le istituzioni locali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

Torna su
LeccePrima è in caricamento