Dai Messapi alle migrazioni: la memoria del Tacco finisce in un enorme murales

Lunga circa 100 metri, l'opera di street art è stata inaugurata in giornata in località "Serra" a Caprarica di Lecce

Il murales lungo 100 metri .

CAPRARICA DI LECCE – Una opera enorme sintetizza la memoria salentina, nella località conosciuta come “Serra” a Caprarica di Lecce. Un murales lungo circa 100 metri, in una delle arre più suggestive del Tacco. È stato inaugurato nella tarda mattinata di oggi, alla presenza dell’assessore regionale Loredana Capone e presso l’archeodromo Kalòs, l’esempio di street art a firma di quattro artisti di fama internazionale: Frank Lucignolo e Sandro Crash con la collaborazione di La Marina e di Simon.

Il murales è stato realizzato nell’ambito del programma “La cultura si fa strada” promosso dalla Regione Puglia, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Caprarica di Lecce. Le illustrazioni pittoriche ripercorrono l’epoca dei Messapi , fino all’accentuarsi di quella cultura dell’ospitalità che da sempre contraddistingue la penisola tra i due mari, terra di accoglienza e migrazioni.

Il murales è stato voluto e sostenuto dalla giunta guidata da Paolo Greco. A realizzare l’opera pittorica sono artisti di rilevanza nazionale, come Frank Lucignolo e Sandro Crash con la collaborazione di La Marina e di Simon e la consulenza storica di Alessandro Quarta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

Torna su
LeccePrima è in caricamento