Dai Messapi alle migrazioni: la memoria del Tacco finisce in un enorme murales

Lunga circa 100 metri, l'opera di street art è stata inaugurata in giornata in località "Serra" a Caprarica di Lecce

Il murales lungo 100 metri .

CAPRARICA DI LECCE – Una opera enorme sintetizza la memoria salentina, nella località conosciuta come “Serra” a Caprarica di Lecce. Un murales lungo circa 100 metri, in una delle arre più suggestive del Tacco. È stato inaugurato nella tarda mattinata di oggi, alla presenza dell’assessore regionale Loredana Capone e presso l’archeodromo Kalòs, l’esempio di street art a firma di quattro artisti di fama internazionale: Frank Lucignolo e Sandro Crash con la collaborazione di La Marina e di Simon.

Il murales è stato realizzato nell’ambito del programma “La cultura si fa strada” promosso dalla Regione Puglia, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Caprarica di Lecce. Le illustrazioni pittoriche ripercorrono l’epoca dei Messapi , fino all’accentuarsi di quella cultura dell’ospitalità che da sempre contraddistingue la penisola tra i due mari, terra di accoglienza e migrazioni.

Il murales è stato voluto e sostenuto dalla giunta guidata da Paolo Greco. A realizzare l’opera pittorica sono artisti di rilevanza nazionale, come Frank Lucignolo e Sandro Crash con la collaborazione di La Marina e di Simon e la consulenza storica di Alessandro Quarta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento