Pescatori dispersi, dieci giorni di ricerche senza esito. Concerto di solidarietà per i fondi

Anche le perlustrazioni dei fondali con l’imbarcazione “Andromeda” non hanno dato l’esito sperato per l’individuazione dei corpi di Fabrizio Piro e Damiano Tricarico. Prosegue la raccolta fondi

GALLIPOLI - Le ultime speranze di ritrovare almeno i corpi, adagiati sul fondale, dei due pescatori gallipolini Fabrizio Piro e Damiano Tricarico, scomparsi nel mare di Pescoluse il 5 febbraio scorso, sono ormai ridotte al lumicino. Le ricerche intensificate negli ultimi dieci giorni da Torre Vado in giù, con l’arrivo da Fiumicino della motobarca “Andromeda”, specializzata nelle attività di questo genere, di proprietà della Globe Exploration Srl di Roma, non hanno dato purtroppo ancora l’esito sperato dai familiari. E come annunciato dal portavoce della famiglia Piro, il cognato del pescatore disperso, Mirco Casarano (che insieme al sopravvissuto alla sciagura, Mino Piro ha ringraziato quanti finora hanno dato il proprio contributo per consentire di prolungare le attività di ricerca) la prima tranche di perlustrazione volge ormai, mestamente, al termine.

Non si arresta invece la gara di solidarietà indetta da più parti sul territorio gallipolino per dare un sostegno morale ed economico alle famiglie dei pescatori dispersi alle prese con il pagamento delle ingenti spese necessarie per garantire le iniziative private e autonome per la ricerca in mare. Le spese per le attività (coordinate dal comandante Mauro del Sette) dell’imbarcazione Andromeda, con le sue sofisticate attrezzature che hanno permesso di scandagliare i fondali oltre i 20 metri di profondità e in prossimità anche di grotte e anfratti del litorale, ammontano complessivamente a circa 31 mila euro. Per questo è sempre attiva la raccolta fondi sul conto aperto da Mirco Casarano per chi volesse contribuire (conto intestato a Mirco Casarano-Iban IT20 Z031 2779 6700 0000 0002 156 - Causale: “Versamento di solidarietà– naufragio Pescoluse del 5 febbraio 2019”), e sparsi nella città, tra esercizi commerciali e luoghi di ritrovo, sono da tempo stati distribuiti dei piccoli salvadanai dove riporre le proprie offerte volontarie per dare una mano. Per questo motivo in questi giorni sono stati tanti gli appelli per un piccolo gesto di solidarietà rivolto a cittadini e clienti dei locali partiti non solo dai familiari, ma anche da amministratori e consiglieri comunali, tra i quali Caterina Fiore e Vincenzo Piro che ha sollecitato anche una formale presa di posizione dell'assise civica per devolvere il gettone di presenza del prossimo consiglio comunale per foraggiare le spese delle perlustrazioni marine con l’imbarcazione Andromeda.                          

Inoltre su iniziativa dell’associazione Rev e con il patrocinio del Comune di Gallipoli è stato organizzato il concerto di solidarietà “Uniti per l’Aurora” in programma il 21 marzo alle 20,30 presso il Teatro Italia con la partecipazione di numerosi artisti e con il ricavato da destinare proprio alla raccolta fondi per sostenere le ricerche dei pescatori vittime del naufragio in mare al largo di Pescoluse. Come comunicato dal vicepresidente dell’associazione Rev, Alessio Scigliuzzo, alla serata musicale di beneficenza prederanno parte gli Champagne Protocols, Assia Fusaro (da Sanremo rock festival), Respiro, La Chirurgia etica, Blumosso, Mistura loca, Mino De Santis in trio, Crifiu dj set, Io te e Puccia, Michele Cortese, Sud Sound System. Nella locandina si annuncia anche la partecipazione della compagnia teatrale Off Limits e del gruppo comico I Malfattori. Presentano Tony Piteo e Manuela Sparapano. Biglietti già in prevendita presso il botteghino del teatro gallipolino. Altre iniziative con le medesime finalità si sono svolte e sono in itinere: sabato scorso per lo spettacolo “Mater Mare” promosso dall’associazione Mater Lab e che si è svolto presso il salone della parrocchia di San Lazzaro, le offerte libere rilasciate all’ingresso sono state devolute alla raccolta fondi. E una parte del ricavato della prossima Pasquetta della Praja che si svolgerà al Gallipoli Resort il 22 aprile prossimo sarà anch’esso ripartito per le spese delle ricerche in mare.      

Devoluto l’incasso di Gallipoli-Bisceglie

L’incontro di calcio del campionato di Eccellenza di domenica scorsa giocato allo stadio “Antonio Bianco” tra il Gallipoli e il Bisceglie è stato dedicato ai pescatori dispersi lo scorso 5 febbraio: l’intero incasso (il costo del biglietto era di 5 euro) è stato quindi donato infatti alle famiglie per sostenere le ricerche. Dopo la vicinanza della società del Lecce calcio delle scorse settimane, anche il Gallo ha fatto la sua parte per quanto possibile. “Come società del Gallipoli Football 1909, ci siamo uniti alla richiesta di aiuto delle famiglie dei nostri concittadini dispersi e lo abbiamo fatto con tutte le nostre forze, per quanto nelle nostre possibilità” dice Jose Buccarella, a nome della società del Gallipoli calcio “domenica abbiamo deciso, insieme alle persone che ci sostengono, e con la collaborazione dell’amministrazione comunale, di sostenere la ricerca dei nostri Fabrizio e Damiano, devolvendo l’intero incasso della partita al finanziamento delle ricerche in mare dei pescatori. Un piccolo gesto per dimostrare tutta la nostra vicinanza alle famiglie". Una iniziativa per altro annunciata alla vigila anche dall’amministrazione comunale e dai manifesti di presentazione dell’incontro di calcio. “Questo episodio coinvolge tutti, per questo motivo, io e l’assessore allo Sport, Titti Cataldi, ci siamo adoperate per coinvolgere la cittadinanza” spiega l’assessore agli affari generali Paola Scialpi, “in questo modo, abbiamo sostenuto la nostra squadra e dato un reale contributo alla ricerca. Una tragedia che mai la nostra città potrà dimenticare e che ha mosso la sensibilità di tutti. La società del Gallipoli calcio ha dato subito il suo consenso e si è creato un vero e proprio gioco di squadra. Anche le scuole sono state coinvolte e hanno dimostrato subito grande interesse. Sosteniamo i nostri concittadini e continuiamo a mettere in campo la solidarietà”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

Torna su
LeccePrima è in caricamento