Rabbia contro Grillo al Politeama. In scena contestazione di ex attivisti e No Tap

Ieri sera la protesta nei pressi del teatro prima dello spettacolo del comico e leader del M5S. Bandiere bruciate e slogan. “Garante di Tap e Ilva. E’ un traditore”. Cori anche contro il ministro Lezzi

la protesta nei pressi del Politeama

LECCE – Un’accoglienza più rabbiosa che calorosa quella riservata nella serata di ieri a Beppe Grillo, giunto a Lecce per la tappa itinerante del suo spettacolo “Insomnia" (ora dormo!) nelle sale del Politeama Greco. Il fondatore del Movimento Cinque Stelle  è stato duramente contestato all’ingresso del teatro di via XXV Luglio da un gruppetto di ex attivisti penta stellati e da attivisti No Tap, per il cedimento sul gasdotto Tap e la posizione sull'Ilva di Taranto. La contestazione è stata  estesa anche all’indirizzo del ministro per il Sud, Barbara Lezzi anche lei accusata di aver “tradito” il Salento in merito alle promesse assunte in campagna elettorale e gli impegni assunti anche con il sindaco di Melendugno sul blocco della opere di realizzazione del gasdotto sul litorale di San Basilio.   

Una protesta che si sta ripetendo nei diversi appuntamenti del comico e leader dei cinque stelle. Dopo Roma e Bari, anche a Lecce è esplosa la contestazione dei dissidenti che si sentono traditi dal nuovo corso intrapreso dal movimento in particolare sul nodo delle politiche energetiche e ambientali. “Contestiamo Grillo per aver tradito i valori M5S nei quali abbiamo creduto fortemente”, hanno urlato gli attivisti esibendo anche striscioni di contestazione che accusavano inequivocabilmente Grillo di essere il “garante” delle multinazionali e sia dell’Ilva che di Tap.  In segno di rude protesta sono state anche bruciate alcune bandiere del movimento Cinque stelle e inneggiati slogan come "siamo passati dal vaffa day al vaffa Grillo". Della serie “chi di vaffa ferisce di vaffa perisce” come ha sottolineato l’ex attivista e candidato leccese Giovanni Manzo. Presente anche Alfredo Fasiello e alcune decine di attivisti No Tap. I manifestanti si sono rivolti anche gli spettatori che si accingevano ad entrare nel Politeama Greco per vedere e ascoltare lo spettacolo: “ “Non date i vostri soldi a chi ha tradito il nostro territorio”. Grillo dopo la tappa leccese proseguirà il suo tour in Calabria con le tappe a Corigliano calabro, Catanzaro e Reggio Calabria.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

Torna su
LeccePrima è in caricamento