Raffiche di vento sferzano tutto il Salento. Alberi e pali abbattuti, vigili in azione

Decine di interventi e disagi per alberi, insegne e pali della luce caduti. Pino abbatte recinzione di una scuola nel capoluogo

L'albero caduto in via Corvaglia a Lecce

LECCE – La nuova e annunciata perturbazione proveniente dall'Europa nord-orientale ha investito in lungo e in largo tutto il Salento, sferzato da venti forti settentrionali, con mare forza dieci, e un timido nevischio che nel primo pomeriggio è comparso in diverse località, capoluogo salentino compreso. Fenomeni in via di attenuazione, anche se l’allerta gialla diramata dal coordinamento regionale della protezione civile resterà in auge fino alla giornata di domani. Per tutta la mattinata, a farla da padrone, le raffiche di vento che hanno raggiunto picchi anche di oltre 83 chilometri orari, causando diversi disagi e qualche danno a Lecce e in altri comuni, e soprattutto sulle strade provinciali. Intenso il lavoro odierno per le squadre dei vigili del fuoco, protezione civile e polizia locale alle prese con decine di interventi e segnalazioni per alberi caduti e pali telefonici e dell’illuminazione pubblica divelti, così come le insegne e anche le coperture in legno o in lamiera di alcuni capannoni e immobili.                

A Lecce le squadre dei caschi rossi sono intervenute per rimuovere un albero reciso dalle folate di vento nell’atrio esterno dell’istituto scolastico “Falcone&Borsellino” di via Abruzzi. L’albero di pino si è abbattuto sulla recinzione che si affaccia su via Corvaglia, nei pressi dei ponticelli, e dopo averla divelta si è adagiato sulla carreggiata. Sfiorate sole alcune automobili parcheggiate nelle vicinanze. Il traffico è stato bloccato per consentire la messa in sicurezza. Sempre a causa del forte vento alcuni cavi elettrici, in seguito al cedimento di un tirante, sono venuti giù su via Costadura, nei pressi della caserma Pico, penzolando pericolosamente sulla strada e ostacolando anche la circolazione soprattutto agli autocarri. Anche in questo caso si è reso necessario l’intervento di recupero da parte dei vigili del fuoco. Sempre in città “colpito”  ancora una volta il fabbricato adiacente alla Piazza dei Caduti, dove si trova la Casa del Mutilato: scoperchiata la copertura della cupoletta superiore dell’edificio. Gli agenti della polizia locale sono dovuti intervenire a tutela degli automobilisti su Viale Japigia per un cartellone pubblicitario divelto dal vento e finito sulla carreggiata.

     

Disagi anche in quel di Gallipoli dove nella tarda mattinata di oggi su via Ancona dove il forte vento ha fatto cadere al suolo un palo della illuminazione pubblica. L’ennesimo palo corroso alla base che è piombato a terra su una strada sempre molto trafficata. Fortunatamente nessun ferito, ma sono state colpite almeno tre auto, parcheggiate nella zona, e i danni maggiori hanno interessato la lanterna del palo della luce. La strada è stata chiusa temporaneamente al traffico per consentire la rimozione con l’intervento di una pattuglia della polizia locale e una squadra dei tecnici enel. Sempre i vigili hanno presidiato a lungo Corso Italia dove una insegna pubblicitaria in ferro si era pericolosamente piegata ed ha rischiato di cadere sulle auto in transito. Mentre sul lungomare Marconi un curioso, e fortunatamente senza conseguenze, imprevisto ha interessato una utilitaria rimasta impigliata con le ruote posteriori e trascinata da una cima, staccatasi da un barca in rimessaggio in un cantiere nautico, e finita sul viale.         

Le segnalazioni sono proseguite per tutta la giornata così come gli interventi delle squadre dei vigili del fuoco e della polizia locale che si sono registrati sulla provinciale Nardò-Avetrana, sempre a causa di un albero di pino caduto su un cavo dell'alta tensione. Alberi e pali abbattuti dalle raffiche e finiti sulle strade sono stati segnalati anche a Otranto e sulle arterie provinciali tra Casarano e Ugento e sulla Casarano-Parabita. Strada bloccata anche sulla Vitigliano-Santa Cesarea per un grosso albero caduto e liberata solo dopo l’ennesimo intervento dei vigili del fuoco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento