Reddito di cittadinanza, sono oltre 8 mila le domande accolte tra Lecce e provincia

Reso noto dall’Inps il report sulle quasi 700 mila domande elaborate in tutt’Italia. Nel Salento presentate 10.904 istanze di cui 8.232 approvate e 2.594 quelle respinte. Pubblicato il bando per i navigator

L'Inps di Lecce

LECCE - Sono quasi 700 mila le domande elaborate dall’Inps in tutt’Italia relative al riconoscimento del Reddito di cittadinanza ed oltre il 70 per cento sono andate già a buon fine. Di queste circa 11 mila sono quelle presentante tra Lecce e i comuni della provincia di cui oltre 8 mila sono state già accolte. Secondo i primi dati resi noti dall’istituto di previdenza su scala nazionale a fronte di oltre 806 mila richieste, formulate dai singoli cittadini e nuclei familiari entro il 31 marzo scorso, sono già state elaborate le prime 681.736 istanze (pari all’85%). Di queste, 488.337 domande (pari al 72%) sono state accolte, mentre 186.971 (il 27%) sono state invece respinte. Ci sono poi 6.428 istanze (poco più dell’1%) che sono poste in “evidenza” perché è necessaria un’ulteriore attività istruttoria. Per le domande residue, circa 44mila, saranno definite entro questi giorni a cavallo delle festività pasquali.

Il focus regionale sui dati del Reddito di cittadinanza fornito dall’Inps evidenzia come la provincia di Lecce risulti la seconda in Puglia (dove sono state in totale 59.312 le istanze totali di cui 44.316 accolte e 14.515 respinte) per il numero di domande presentate dopo quella di Bari che conta 16.523 richieste, e seguita dalla provincia di Taranto con 9.923 richieste, da quella di Foggia, con 9.905, dalla Bat con 6.201 e da quella di Brindisi con 5.856 richieste. Il dato analitico tra Lecce e i comuni della provincia riporta che sono state 10.904 le domande presentate presso gli uffici postali, i Caf e le piattaforme on line e destinate ad ottenere il riconoscimento del Reddito di cittadinanza. Di queste 8.232 sono quelle per ora già approvate, mentre quelle respinte sono state 2.594. Restano in evidenza altre 78 richieste. Nell’ambito dell’elaborazione complessiva nazionale dell’Inps vanno considerate anche ulteriori 80mila domande presentate insieme al modello Rdc/Com per comunicare la variazione di redditi da attività lavorativa rispetto all’Isee, che saranno lavorate entro la fine del mese di aprile. Stimando che anche per le istanze in evidenza si confermi una percentuale di accoglimento analoga a quella delle pratiche già definite e che la percentuale di accoglimento delle pratiche presentate insieme al modello Rdc/Com sia più alta, sembra ragionevole una stima complessiva in aumento delle istanze accolte intorno al 75 per cento.

“Il 65 per cento delle 473 mila pratiche fino ad oggi accettate del reddito di cittadinanza ha un importo tra i 400 e 1200 euro. La media dell’assegno è di 520 euro. E’ questo il dato che bisogna raccontare, tutto è stato calcolato in modo equo” spiega in un a nota il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, “spiace che si soffermi sui casi di singoli che, avendo evidentemente già un reddito, percepiscono importi tra i 40 e 150 euro. Questi casi rappresentano il 17 per cento della platea. Inoltre ho letto di una cittadina che afferma che sarebbe stata ammessa al Reddito di cittadinanza per ricevere un sussidio di importo inferiore a quello che riceveva per il ReI” conclude Tridico, “stiamo eseguendo tutte le necessarie verifiche, ma l'ipotesi in questione è veramente remota, essendo il Reddito di cittadinanza una misura più generosa del ReI. In ogni caso è evidente che, ove mai un caso del genere dovesse verificarsi, al cittadino che non aveva terminato la fruizione del Rei sarà assicurato il trattamento più favorevole".  

Navigator, arriva il bando: 248 posti in Puglia

Strettamente legato ai beneficiari del Reddito di cittadinanza è il bando di selezione per 3mila navigator in tutta Italia, che dovranno fare assistenza tecnica ai Centri per l'impiego, per guidare i cittadini nella ricerca di un lavoro. “Sono avviate le procedure di selezione per i 3mila navigator in tutta Italia. In particolare per la Puglia sono previsti 248 posti. L’incarico durerà fino al 2021 e avrà un compenso lordo di 27.338 euro annuali” è l’annuncio di oggi dell’europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Rosa D’Amato.

Ed infatti nella giornata di ieri Anpal Servizi ha pubblicato sul proprio sito il bando per la selezione di coloro che dovranno fare assistenza tecnica ai Centri per l'impiego, per guidare i beneficiari del Reddito di Cittadinanza nella ricerca di un lavoro. I candidati dovranno presentare la domanda online entro le 12 dell'8 maggio.“La figura del navigator sarà fondamentale e soprattutto è un’opportunità per i più giovani” commenta l’europarlamentare penta stellata, “finalmente l’Italia fa sul serio ed attua politiche del lavoro concrete e al fianco dei cittadini. Il Reddito di cittadinanza colma il gap che il nostro paese aveva con il resto dell'Ue ed in un certo senso ci pone all'avanguardia dal momento che, anche grazie alle nostre battaglie a Bruxelles e Strasburgo, il nuovo Fondo sociale Europeo potrà finanziare misure come il Reddito di cittadinanza”.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento