Revman punta a Sanremo: il brano del poliziotto rapper parteciperà alla selezione

Sebastiano Vitale, l’agente 29enne, conoscerà l’esito del concorso tra una settimana. Nella commissione anche Amadeus

Il poliziotto rapper Revman.

LECCE - In servizio presso il commissariato di Milano, ha lo sguardo fisso alla Liguria, dove spera di approdare a febbraio. Per noi di LeccePrima, ormai felicemente abituati a scrivere di lui, era naturale che prima o poi vi avremmo dato questa notizia: Revman, il poliziotto rapper di origini leccesi (che vanta anche collaborazioni con i Sud Sound System), parteciperà alla selezione di Sanremo Giovani. Sebastiano Vitale, questo il suo vero nome, è un agente di polizia giovane e talentuoso, di 29 anni, che “rischieremo” di ritrovarci a febbraio sugli schermi e sul palcoscenico dell’Ariston. È lì, del resto, che vuole arrivare.

Tra le 842 canzoni giunte sulle scrivanie della Rai nella selezione degli ultimi giorni, infatti, quella del poliziotto-musicista. Sarà la commissione, composta tra gli altri anche dal presentatore Amadeus, a selezione i brani che approderannoo sul palco della cittadina ligure. A cura di un salentino gli arrangi12419228_1720494084853916_1812001925154897971_o-2-3-2amenti del pezzo (top secret il titolo e l’argomento, per via del regolamento della gara canora): si tratta del maestro compositore Matteo Costantini, laureato presso il Conservatorio “Tito Schipa” e insegnante di chitarra presso scuole di musica della città e di Brindisi.

Revman si era fatto conoscere dal pubblico (e presso i commissariati, evidentemente), con un brano che inneggiava alla sicurezza stradale intitolato “Riduci la velocità”. Un messaggio lanciato ai giovani ascoltatori di musica rap in controtendenza rispetto al consueto disincanto da periferia in rima. Diploma di cuoco, agente di professione, ha poi partorito un nuovo pezzo nei mesi scorsi, questa volta incentrato sulla lotta alla mafia. Il poliziotto musicista, inoltre, è finito sulle nostre pagine anche per un altro motivo "satellite": sua madre Caterina è infatti la musa ispiratrice della famosa foto di Letizia Battaglia, quella che immortala la bimba col pallone nelle strade della Vucciria a Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

Torna su
LeccePrima è in caricamento