Si scrive cultura, si dice Lecce: riferimento indicato da un turista su tre

In concomitanza con la Borsa Italiana del Turismo di Milano, è stato diffuso un report. Arrivi e presenze: il Salento tiene bene

Uno dei chiostri dell'ex convento degli Olivetani.

LECCE - Durante la Borsa Italiana del Turismo che si è appena conclusa a Milano, la Puglia ha confermato il suo trend in continuo progresso, almeno secondo il primo report, da considerarsi parziale per quanto statisticamente rappresentativo e dunque affidabile.

Tutti i principali parametri rilevati per il 2019 dall'Osservatorio Turistico Regionale hanno un saldo positivo: in termini di arrivi, di presenze, di variazione dei flussi dall'estero, i risultati sono incoraggianti e vanno consolidare un processo di crescita che oggi fa della Puglia una destinazione importante. Secondo i dati Istat (ma riferiti al 2018) la regione, con il 3,54 percento della quota, è all'ottavo posto del ranking nazionale, avendo superato anche Sicilia, Piemonte, Sardegna, Liguria. Le prime sette restano distanti: il Veneto ha il 16,24 percento del totale, mentre la Campania, sesta, il 5,06.

Il report pugliese mette in evidenza, ancora una volta, la tenuta della provincia di Lecce, seconda per numero di arrivi dietro quella di Bari (25,5 percento contro il 28), prima per quanto riguarda i pernottamenti (30,9) il numero di strutture ricettive (circa 2mila e 600) -  sebbene il primato per il numero totale di posti letto vada al Foggiano, con il 36 percento - e il livello di soddisfazione dei clienti (non sono compresi gli appartamenti). Analizzando gli introiti per la tassa di soggiorno emerge che dietro Vieste, che incassa un milione e mezzo di euro, ci sono Otranto, con 1,2 e Lecce e Ugento con 1,1. 

Interessante anche la rilevazione che vede Lecce primeggiare nell'ambito del turismo culturale: il capoluogo salentino è citato da quasi il 35 percento degli intervistati come una delle tre località pugliesi di riferimento, mentre il Barocco Leccese è stato citato dall'8,24 percento come attrazione culturale (la pizzica registra il 3,13 percento). Otranto si colloca al quinto posto, con l'8,86 percento; Santa Maria di Leuca registra il 3,46; Patù l'1,94 e Gallipoli l'1,51 percento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • Doppia tragedia: 70enne si lancia nel vuoto. Una donna cade durante le pulizie

  • Alla vista degli agenti, si “rifugia” in mare con la bici: multa al ciclista nuotatore

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

Torna su
LeccePrima è in caricamento