Ultimo bollettino dal "Vito Fazzi": Lele Spedicato portato in un centro specializzato

Lele Spedicato ha lasciato il "Vito Fazzi" di Lecce in mattinata a bordo di una ambulanza. Vi era arrivato il 17 settembre, colpito da una emorragia cerebrale. Nelle ultime settimane costanti progressi

LECCE - Il chitarrista dei Negramaro, Lele Spedicato, ha lasciato questa mattina il reparto di Rianimazione del "Vito Fazzi" di Lecce per essere trasferito in ambulanza in un centro specializzato di Roma dove seguirà un intenso percorso di riabilitazione e recupero dall'emorragia cerebrale che lo ha colpito poco più di un mese addietro.

Il 37enne originario di Veglie ha fatto registrare progressi evidenti tanto da convincere i medici della struttura leccese che fossero maturate tutte le condizioni di sicurezza necessarie al trasferimento. Spedicato è stato ricoverato il 17 settembre, dopo essere stato trasportato con urgenza dal personale del 118.

Quel giorno l'artista si era risvegliato con un forte mal di testa e le sue condizioni erano rapidamente peggiorate fino alla perdita di coscienza. La Tac cui era stato subito sottoposto aveva confermato i sospetti: si trattava di una emorragia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento