Test sierologici per i lavoratori di aziende ed enti: il piano per prevenire focolai

Varata l'iniziativa di monitoraggio affidata ai Dipartimenti di Prevenzione. L'adesione è volontaria ma si tratta di aiutare il sistema sanitario a ridurre i rischi di una eventuale seconda ondata epidemica

LECCE – Un sistema di screening su vasta scala per i lavoratori, sia del settore pubblico che di quello privato, basato sull’adesione volontaria: è stato definito il piano di intervento del Dipartimento di Prevenzione di Asl Lecce, secondo quanto il direttore, Giovanni De Filippis, aveva anticipato a questa testata in una intervista del 21 maggio.

L’obiettivo è quello di monitorare il quadro epidemiologico nei luoghi di lavoro, per agevolare il sistema sanitario a gestire una eventuale seconda ondata: con una disposizione della Regione Puglia è stato previsto un percorso affidato al coordinamento tra i Servizi di Prevenzione e Sicurezza del Lavoro (Spesal).

L’indagine è divisa in due fasi: con la prima, attraverso il test sierologico in laboratori accreditati presso la Asl, si ricercano gli anticorpi che provino il contagio con il virus Sars-Cov-2 e che misurino, in caso di positività, il raggiungimento di una possibile difesa immunitaria. I lavoratori risultati positivi al test saranno poi, ed è questa la seconda fase, sottoposti gratuitamente a tampone naso-faringeo da parte del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica.

L’auspicio è che ci sia una adesione massiccia al programma di screening: è del resto interesse sia delle aziende private che degli enti pubblici creare il più possibile le condizioni di lavoro in sicurezza, soprattutto tenendo conto di eventuali categorie fragili e del costante contatto con il pubblico. Un lavoro di questo tipo è stato già fatto con residenze socio sanitarie e con gli ospedali, per scongiurare l'ipotesi di focolai che potrebbero innescare, soprattutto a partire dall'autunno, una situazione nuovamente complicata.

I contatti

Per informazioni ci si può rivolgere al Servizio di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro – Area Nord in Viale Don Minzoni, 8 (4° Piano) – tel. 0832-215193 – Fax 0832-215389 Spesal@ausl.le.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per le comunicazioni positività test sierologici per SARS-CoV-2 al Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, protocollo.sispnord@ausl.le.it – tel. 0832/215318

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento