Solidarietà al popolo curdo: a Leverano la Torre Federiciana si tinge di rosso

La speciale illuminazione fino al prossimo 10 novembre. Uno dei tanti segnali che stanno giungendo da parte delle istituzioni salentine

La Torre Federiciana illuminata.

LEVERANO – Tra le numerose voci di sdegno contro l’azione intrapresa da Erdogan in Siria, c’è anche quella che si leva dal Salento. Amministrazioni comunali e consiglieri provinciali hanno infatti lanciato segnali forti di biasimo contro l'iniziativa militare e al contempo solidarietà nei confronti dei curdi. Peraltro questi ultimi impegnati nel contrasto delle truppe terroristiche dell’Isis nell'area mediorientale.

 La Torre Federiciana di Leverano si tinge di rosso: un ulteriore segno di solidarietà nei confronti del popolo curdo, vittima di un’offensiva militare lanciata dal Governo turco, da alcuni giorni, nel nord della Siria. Anche l’amministrazione comunale leveranese ha aderito all’ appello avanzato per il ripristino immediato della pace nell’area, contro l’invasione turca e ogni forma di violenza.

Così, con la deliberazione 172 di mercoledì scorso, il municipio ha stabilito di illuminare di colore rosso il noto monumento: a partire da questa sera e fino al 10 novembre. Sarà un segnale forte di condanna dell’aggressione turca e per esprimere sentimenti di vicinanza e solidarietà al popolo curdo. Quella vicinanza, che sta vedendo crescere le iniziative nel nostro territorio, nei confronti di una popolazione che ha svolto un costante processo democratico basato sulla valorizzazione della parità di genere, sul pluralismo e sul rispetto dell’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

Torna su
LeccePrima è in caricamento