Auto e sosta selvaggia nonostante la Ztl. “Troppi i pass concessi in deroga”

La denuncia di Gallipoli Futura dopo il report fornito dal comando di polizia locale: dall’entrata in vigore della zona a traffico limitato sono già 152 i pass concessi in deroga. Fasano e Cataldi: “Troppa arbitrarietà di sindaco e consiglieri”

l'accesso al centro storico di Gallipoli

GALLIPOLI – Nonostante l’attivazione della zona a traffico limitato e dell’area pedonale lungo le riviere del centro storico di Gallipoli circolano ancora troppe vetture e soprattutto il parcheggio selvaggio non è certo venuto meno. Domenica pomeriggio anche un mezzo dei vigili del fuoco ha avuto difficoltà di transito sulla riviera Nazario Sauro. La colpa? Forse ci sono troppi permessi ancora in giro, concessi soprattutto in deroga alle disposizioni del regolamento comunale nonostante il ridimensionamento dei pass rilasciati a residenti e categorie autorizzate per la nuova stagione estiva (La ztl e il varco elettronico sono in vigore dall’11 aprile scorso e sino alla fine settembre, dalle 10 alle 2 di notte di tutti i giorni) ridotti di quasi il 50 per cento e attestati su circa 2.700 rispetto a quasi 4 mila rilasciati negli anni precedenti.

Un giro di vite che il consiglio comunale e il comando della polizia locale hanno attuato (dopo le sollecitazioni mosse dalle associazioni dei residenti e il lavoro svolto lo scorso anno dalla commissione comunale di controllo promossa e presieduta dal consigliere Vincenzo Piro), ma che rischia di essere vanificato proprio in virtù delle richieste di permessi in deroga che vengono rilasciati, in casi particolari o in via temporanea, su richiesta anche del sindaco e degli amministratori. Una convinzione che ha spinto anche i consiglieri comunali di Gallipoli Futura, Flavio Fasano e Giuseppe Cataldi, ad inoltrare una richiesta formale di informazioni sul rilascio dei pass per il centro storico con particolare riferimento a quelli richiesti,  e quindi da considerare in deroga, nell’ultimo biennio da parte di sindaco o assessori e consiglieri comunali.                

“Abbiano appreso, su formale richiesta inoltrata venerdì scorso al comando della polizia municipale di Gallipoli” comunicano i consiglieri Fasano e Cataldi, “che in appena 39 giorni dall’istituzione del divieto di accesso con auto nel centro storico, iniziato lo scorso 11 aprile, il sindaco Minerva ha già rilasciato ben 151 pass in deroga, uno addirittura anche da un consigliere comunale, su un totale di 198 che già nello scorso 2018 furono complessivamente rilasciati! Riteniamo di dover fortemente denunciare questa gravissima arbitrarietà e disinvoltura con la quale il sindaco e la sua maggioranza agiscono e creano illegittimamente dei privilegi” accusano i due consiglieri.

In effetti da report fornito dal comando della polizia locale di via Pavia viene indicato il rilascio, per il 2018, di 198 pass in deroga richiesti direttamente dal primo cittadino (nessuno da consiglieri o assessori) e per l’anno in corso la quota ad oggi è fissata a 151 pass in deroga rilasciati dal sindaco e uno richiesto da un consigliere comunale. “Chi è proprietario di un’abitazione nel centro storico, paga le tasse, ma risiede fuori dallo stesso, non ha diritto di accesso” lamentano i consiglieri di Gallipoli Futura, “ed invece, gli amici degli amici  ottengono ciò che non è loro dovuto. Hanno fatto un regolamento, contestato da Gallipoli Futura che doveva porre fine  a privilegi e doveva contenere il numero dei pass ed invece il sindaco e la sua maggioranza hanno fatto palesemente il gioco delle tre carte. Ben presto chiederemo i nominativi di chi ha avuto questo privilegio” concludono Fasano e Cataldi, “e scoperchieremo del tutto questo ennesimo e grave abuso di tutta questa maggioranza sempre più lontana dai bisogni della gente ed invece sempre più vicina ai bisogni dei singoli”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento