Tutela di boschi e pinete. C’è il divieto di accensione dei fuochi e di campeggio

In vigore da oggi e per tutta la stagione primaverile l’ordinanza del Comune di Lecce che vieta di accendere fuochi, di effettuare barbecue, abbandonare rifiuti, parcheggiare e campeggiare in tutte le aree boscate

LECCE – Parte da oggi con l’avvio delle festività pasquali, ma proseguirà per tutta la stagione primaverile, fino all’attivazione del presidio antincendio permanente della protezione civile, il divieto di accendere fuochi, di effettuare barbecue, di abbandonare rifiuti, di parcheggiare e campeggiare in tutte le aree boscate del territorio comunale di Lecce. È quanto dispone l’ordinanza sottoscritta dal comandante della polizia locale e del settore protezione civile, Donato Zacheo, che punta alla tutela del patrimonio boschivo e alla salvaguardia dell’incolumità dei cittadini e dell’ambiente dal pericolo di incendi e dal degrado che riguarda potenzialmente tutte le arre naturalistiche e le zone costiere ricadenti nel territorio comunale.

Il provvedimento nasce come ogni anno dalla necessità di fronteggiare i potenziali pericoli di incendio e degrado che potrebbero interessere e coinvolgere tutte le aree boscate presenti sul territorio del Comune di Lecce e risponde anche alle direttive poste in capo ai Comuni da parte della prefettura e della Regione Puglia per tutelare il patrimonio naturalistico e impedire episodi di pericolo o che possano danneggiare le aree in questione. In particolare con l’approssimarsi delle festività pasquali e dei “ponti” del 25 aprile e del 1° maggio, e più in generale nella stagione primaverile, le zone boscate e del litorale leccese sono spesso e volentieri la meta preferita di cittadini, turisti e campeggiatori che utilizzano in maniera anche impropria quelle aree: l’uso di auto e moto o di altro mezzo a motore, dei barbecue e di altre attività non conformi con l’ambiente naturale possono essere tra le cause primarie degli incendi in boschi e pinete.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da qui il divieto assoluto disposto dall’ordinanza in vigore già da oggi di accensione di fuochi e di effettuare barbecue, di abbandonare rifiuti, di parcheggiare nelle aree boscate e di campeggiare nelle zone non autorizzate, oltre a qualsiasi altra attività che possa recare danno o degrado. Il mancato rispetto dei divieti e delle prescrizioni  prevede delle sanzioni che, a secondo dei casi, vanno da un minimo di 25 euro ad un massimo di 10.329,14 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • Torna l’allerta meteo nel Salento: per 24 ore attesi temporali e grandinate

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento