Uovo di cioccolato da 5 chili per rendere omaggio a medici e sanitari

La creazione di un pasticcere di Sannicola, decorata con il tricolore, sarà consegnata al personale del pronto soccorso dell’ospedale “Sacro Cuore” come simbolo di riconoscenza

SANNICOLA - Nel suo ultimo viaggio in quel di Rimini nel mese di febbraio, quando ancora non vigeva il divieto degli spostamenti anti-contagio, è andato a conquistare il gustoso titolo di campione d’Italia nella quinta edizione dei campionati della cucina. Ora, in piena emergenza epidemiologica, e nel suo laboratorio del gusto specializzato in cake design e decorazione, il pasticcere Marco Andronico di Sannicola ha voluto rendere un omaggio, alla sua maniera, a tutto il personale medico e sanitario impegnato in prima linea nel fronteggiare la pandemia da coronavirus.

Un atto simbolico, con un dono di cioccolato, destinato al pronto soccorso dell’ospedale Sacro Cuore di Gallipoli ma che nelle intenzioni abbraccia e accomuna tutti i presidi e gli operatori in servizio nelle strutture sanitarie non solo salentine, ma di tutto lo Stivale, partendo idealmente da quelle di Bergamo. Il pasticcere di Sannicola ha realizzato un enorme uovo di cioccolato, dal peso di 5 chili, decorato non solo dei temi pasquali, ma anche del tricolore e dell’immagine simbolica di queste difficili settimane dell’operatore sanitario in camice e mascherina che abbraccia e sorregge la penisola italiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di concerto con l’amministrazione comunale di Sannicola è stato deciso di donare la dolce composizione al personale del pronto soccorso di Gallipoli e la consegna avverrà in questi giorni che precedono la Pasqua. “Sperando che tale pensiero possa contribuire ad addolcire questo periodo di emergenza che vede gli operatori sanitari gestire un’enorme mole di lavoro” commenta il sindaco Cosimo Piccione, “l’amministrazione comunale intende ringraziare il nostro concittadino che si è dimostrato, come sempre, disponibile a prodigarsi per la solidarietà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento