“Su Tap ho qualcosa di molto importante da dirvi”. Videomessaggio della ministra Lezzi

Scoppia la polemica dopo la risposta alle sollecitazioni dei salentini che è giunta nella serata di domenica, via social network. E in tanti si chiedono come mai non si sia presentata in un pubblico dibattito

La ministra Barbara Lezzi.

LECCE – I chiarimenti e le risposte tanto attesi sono giunti nella serata di domenica, al termine di una giornata “intensa” per il movimento No Tap e che ha costituito un momento di drastica rottura con alcuni rappresentanti del governo. La ministra del Sud, Barbara Lezzi, il nome probabilmente più criticato tra quello invocati durante il sit-in e durante l’incendio dei manifesti a San Foca, ha lanciato sulla propria fanpage Facebook un videomessaggio “chiarificatore”.

Il premier Giuseppe Conte ha utilizzato lo stesso mezzo, il social network, ma per scrivere un lungo post indirizzato ai salentini, circa la vicenda Tap. Ma ad aver fatto discutere è stata soprattutto l'iniziativa della ministra. Barbara Lezzi, che nel video attacca il sindaco Marco Potì e Gianluca Maggiore,  ne ha per tutti: non risparmia i propri risentimenti nei confronti di una giornalista salentina per una precedente inchiesta sulla Tap, così per un’associazione “pseudo culturale” leccese che ha ospitato Potì in un dibattito ma, soprattutto, è col primo cittadino di Melendugno che ce l’ha.

Durante il video gli ha attribuito modi “da teppistello” e lo ha tacciato di comportarsi da “barone”. “Melendugno non è sua”, ha dichiarato la ministra del M5S “e io nel Salento ci torno quando e come mi pare”. Il livore è giunto alle (cinque) stelle e, sempre sui social network si è innescato l’inevitabile botta e risposta tra gli utenti pugliesi contrari alla Tap, quelli che attribuiscono le colpe al governo precedente e coloro che volgono lo sguardo ancora più indietro, facendo rotolare le responsabilità ancora più a ritroso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (39)

  • come si dice: "quandu la urpe nu rria all'uva, dice ca è cresta....... Poche parole per intenditori.....

  • Marco, condivido pienamente quanto hai appena detto. In effetti, dal titolo dell'articolo "Su TAP ho qualcosa di molto importante da dirvi", tutti abbiamo pensato, che il Ministro Barbara Lezzi volesse comunicarci ufficialmente il blocco dei lavori e lo smantellamento del cantiere. In alternativa ci saremmo aspettati le scuse ufficiali con tanto di dimissioni immediate da ministro e da parlamentare insieme a tutti parlamentare 5stelle della provincia di Lecce. Invece, come Di Maio insegna, altre bugie e altre chiacchiere al vento. Per Lezzi & C. le bugie, le arrampicate sugli specchi, le giravolte, sarebbero le cose importanti da comunicare a noi, poveri cittadini illusi e delusi. Un disastro totale, una vergognosa sceneggiata, condita da supponenza. Una cosa è certa, invece: l'inadeguatezza di Lezzi al ruolo di Ministro del sud, nientedimeno, e l'irrilevanza della pattuglia di parlamentari 5stelle salentini. Tutto questo sfacelo, tenuto a galla da bugie grosse quanto una casa e da un disperato attaccamento alla poltrona. DIMETTETEVI, se ancora avete un briciolo di orgoglio e di interesse per il Salento. .

  • Per i pappagalli che ripetono "E' colpa dei governi precedenti" (tradotto: "e allora il piddì!"): il punto della questione non è di chi sia la "colpa" del sì al TAP ( che per me, e per chi sostiene il progresso, è invece un merito, non una colpa), ma il fatto che non si sia tenuto fede alle promesse fatte in campagna elettorale, al solo scopo di raccattare quanti più voti possibili. Vi hanno raccontato bugie allora e ve le stanno raccontando ancora oggi, per pararsi il sedere. Ci arrivate da soli o serve un disegnino?

  • Si potrebbe sceneggiare una serie TV su megastellati e notappoli da mandare in onda su Netflix

  • non dimenticate che se siamo arrivati a questo punto è colpa di chi ha dato l'autorizzazione per l'approdo tap a san foca, 10 anni di governo vendola pd /sel e 3 anni di emiliano pd. vi ricordate d'alema? .....tanto è un tubicino interrato.....tap doveva approdare a san foca perchè li ci sono gli amici soci in affari del centro sinistra italiano

  • Questa ora afferma di aver sempre sostenuto che sarebbe stato impossibile bloccare l'opera. Allora perché quando Di Battista urlava da San Foca che avrebbero bloccato tutto in 15 giorni, non gli ha mollato due sonore scoppole, all'istante, visto che era lì presente sul quel palco? Cara barbarina (volutamente minuscolo), le chiacchiere stanno a zero, ieri come oggi: https://www.youtube.com/watch?v=NZLTs-Sd_h0

  • Giusto giusto: La ministra, insieme agli altri 5 galassie, ci sta difendendo da quelle che potevano essere inique richieste di danaro da parte di azienda private e altri popoli mediterranei. Il danno maggiore lo hanno fatto i precedenti governacci che hanno stipulato questo tipo di rogiti con i popoli d'oriente. Dobbiamo ringraziare invece tutti i rappresentanti delle 5 Galassie (non solo la lezzi) che, scoprendo l'inghippo, non ci hanno fatto cadere nelle trappole neo-comuniste o neofasciste degli altri partiti (predominanti nel passato), Una sola cosa mi chiedo, e non solo io.... Perché mai i rappresentanti delle 5 Galassie hanno fatto promesse durante la campagna elettorale che poi non POTEVANO mantenere? Se non fosse sto per questa piccola svista ora non avremmo avuto il semplice passaggio da 5 stelle a 5 galassie, ma probabilmente saremmo arrivati a 5 ammassi, se non addirittura a 5 universi!!!

  • sig. Pietro, adesso ci inventiamo pure che dietro al movimento NO TAP si nascondono interessi privati, manovratori occulti, etc. Ma noto che non si fanno riferimenti e nomi precisi. Tutto nel vago, insomma. Al contrario, come giustamente afferma il sig. Giovanni, il movimento No Tap è sempre lo stesso sin da quando si è formato. E po,i che qualcuno mi spieghi come mai questo movimento No Tap era importante, era un vero cavallo di battaglia per i 5stelle durante le elezioni del 4 marzo scorso, mentre oggi, dopo aver preso i voti, i 5stelle affermano che il movimento è strumentalizzato. Quante contraddizioni! Che incoerenza! Il movimento 5stelle sta affondando nella vergogna

    • Lei crede che i notappini hanno a cuore l'alga oceanica oppure gli ulivi rinsecchiti o anche l'ambiente già deturpato da oltre 50 anni, si sbaglia, gli interessi sono altri e il tempo mi darà ragione.

  • Ascoltate la Signora Barbara Lezzi su facebook e su alcuni "notappini".

  • Gentilissima Ministra ma allora se già sapeva che la TAP non si poteva bloccare perché ha manifestato il contrario in campagna elettorale???...non sono di Melendugno e forse poco Le interesserà ma il mio voto non lo avrà MAI PIU'!!!

    • sicuramente avrà il mio

      • anche il mio.

    • Non si preoccupi, ora avrà più consensi di prima. E se scrive ciò, significa che del video ha compreso ben poco.

  • Ha ragione lei

  • ..... forse ha perduto qualche voto a Melendugno ma ha acquisito la fiducia e la stima di tutti gli altri salentini. Bisogna essere consapevoli dei danni economici per tutto il Paese nel caso di uno stop ai lavori della TAP. Ha trovato le giuste qualifiche alle persone "no tap", deve ancora scoprire quali interessi, alcuni dei personaggi a capo dei movimenti, perseguono sul Lido San Basilio. Gli ulivi rinsecchiti, l'alga oceanica e l'ambiente sono solo delle enormi sciocchezze inventate per nascondere interessi privati nella zona TAP.

    • Concordo per l'ennesima volta... Ma non sarà che anche lei è sul libro paga di Tap? Perché quí chi la pensa diversamente dal movimento o è ignorante o è pagato per scrivere...

  • I colpevoli veri sono i governi precedenti che hanno progettato, firmato ed avviato la Tap. Non si può intervenire a cose già finite. A questo ci arriverebbe anche un asino. Se i contestatori cacciano i miliardi che ci vogliono per annullare tutto allora si può fare.

    • Non si promette quello che non si può mantenere diversamente fai la figura del quacuaracua e quello che sta accadendo alla Lezzi e pentastellati

      • Se dovessimo pensare a tutte le promesse del PD a quest’ora avremmo fatto una rivoluzione francese.

  • Signora Lezzi non si preoccupi più di tanto, forse ha perduto

  • Tenuto conto che lo snodo dell’opera sarà a Mesagne e che il sito è stato nottetempo spostato a Melendugno è agevole darsi delle risposte. Questo vale per il passato. Oggi spostarlo non avrebbe comportato che un lieve ritardo e qualche penale sicuramente non particolarmente onerosa. Ma oggi spostarlo competeva solo a questo governo che avrebbe avuto dalla sua il comune la regione e le associazioni. Non sono stati capaci di farlo . Ognuno valuti

    • Questo commento lo avevo perso, mi sono perso delle meravigliose risate che sto facendo adesso. Non degno di risposta nel concreto per una persona che non sa di cosa si sta parlando. Si Si è vero il sito di approdo a Melendugno lo hanno spostato nottetempo. Questa e l'ultima st...a ceh ho sentito

    • Il sito è stato spostato alla luce del giorno...e il progetto è stato valutato da tecnici, ingegneri ecc.ecc. Di cosa sta parlando?

  • La verità sta nel fatto che fino a quando non ci toccano il nostro orticello stiamo tutti tranquilli nelle nostre case. Ieri a San Foca 200 eroi soli contro tutto pure il tempo avverso. Saremmo dovuti essere 200mila, facciamo S........ Tutto il popolo salentino da soli senza sti Inf..... di politici, una catena umana che parte da San Foca e arriva a Roma. Vale come un avviso di sfratto per questi rappresentanti legali.

    • Allora... finché ci hanno tolto i pantaloni...tutti fermi... Ci hanno smutandato...tutti fermi... Ci hanno posto a 90 gradi... tutti fermi... Ora per il tubo... ribellione totale... Per dar retta al movimento, non basta un passo indietro...ma na bella passeggiata...e cioè tornare nelle pagliare (naturalmente per scelta)...

  • nessuno scrive mai che Melendugno è stata retta dalla famiglia poti negli ultimi 50 anni

    • Occhio...che a parlare di "famiglia"... qualcuno potrebbe pensar male...

  • Mezzucci, furberie, parole vuote, promesse non mantenute, arrampicate sugli specchi. Che desolazione questi 5stelle! Di Maio si sente attaccato. Poverino! Dice di tenere duro e di essere compatti. Per cosa, per quale fine. Per la sua poltrona e per il condono edilizio della sua Ischia? Ancora pensa di fare l'incantatore di serpenti? Caro di Maio e cari parlamentari 5stelle, la farsa è finita! Vi aspetta una lunga penitenza.

  • Uno dei "No Tap" ha scritto sui social che la ministra Lezzi, se non perchè aveva promesso mari e monti, non l'avrebbe mai votata anzi, per conto suo, non l'avrebbe chiamata nemmeno per raccogliere le olive dal suo terreno, tanto ne aveva a cuore l'attitudine lavorativa. Alla luce dei fatti, visto anche il comportamento tenuto con presidente Emiliano (quando si alzo per due volte e lascio il tavolo - mai visto un Ministro della Repubblica comportarsi così;) credo che abbia ragione. Senza offesa s'intende.

  • Perchè non prendersela con i vecchi governi non eletti, quelli che hanno CONTRATTATO tutti i lavori del gasdotto sottoscrivendo anche le penali imposte e volute in caso di sospensione dei lavori da parte di quei @#?*%$i che ci hanno governato fino a qualche mese fa. Non è giusto dare colpe a chI era all'oscuro di tutto (contratto e clausole) anche se era una promessa elettorale rimane il fatto che non sapevano a quale situazione andavano incontro. Sono anch'io SALENTINO contrario al gasdotto, ma andare contro i 5 stelle si è fuoristrada e sinceramente pagare 20 miliardi di euro (non di caramelle) di penale per la situazione italiana non sembra proprio il caso. Secondo Voi, oppure vi siete chiesti se il nostro Presidente di Regione (attuale e predecessore) prima ancora che iniziassero i lavori non sapevano i loro Compagni su cosa stavano lavorando (mangiando)?? Mha..........

  • L'avevo detto io che questi 5 stelle sono dei dilettanti allo sbaraglio ...

  • Prendersela con l'elettorato è l'atto più inqualificabile, a livello politico, che abbia mai visto. La sottolineatura finale di quanto il movimento 5 stelle sia inadeguato a gestire qualcosa... qualunque cosa...

  • non sei degna di stare nel Salento, rimani a Roma pagliaccia

  • dovresti vergognarti anche solo di tornare nel Salento!fra l'altro dei cinque stelle qui non si é visto mai nessuno...pure codardi!

  • qui hanno colpe gravissime tutti, tranne i Salentini ( che subiscono un'opera non voluta)ma che si ricorderanno benissimo sia della strafottenza, del menefreghismo e dell'ipocrisia e delle bugie del m5s !qui hanno fatto il pieno, ma se si votasse oggi o fra un anno o fra due prenderebbero molto ma molto ma molto meno conte non é nemmeno un eletto!sta lì come un burattino, lezzi non ha mosso un dito ( o al massimo ne ha mosso uno...) stesso dicasi per di maio e tutti i cinque stelle! ora l'unico modo per cercare di salvare il salvabile( già il m5 s sta perdendo tanto )é destinare risorse ( denari sonanti )almeno come ristoro al territorio salentino, già flagellato dall a xilella( a proposito nemmeno si vedono denari per gli agricoltori) o l'emorragia di voti sarà inarrestabile e si estenderà a macchi d'olio! p.s. e quel tipo di videomessaggi peggiorano la situzione!servono denari e fatti non parole!

    • Il nostro territorio non è in vendita diversamente l'avremmo già vunduto Salentini si nasce non ci si diventa NO TAP

  • I precedenti politici che hanno deciso sul gasdotto, se non erro, sono già stati severamente puniti lo scorso 4 marzo, mentre il M5S, sull'onda delle promesse fatte di bloccare l'opera, ha riportato un grande successo. Adesso è giunta l'ora della verità, ovvero il momento di testare la credibilità dei 5stelle. Il risultato è deludente e vergognoso! La TAP non può essere fermata, dice il Ministro del Sud, Barbara Lezzi. Male, anzi malissimo. Lei, insieme a tutta la deputazione salentina del movimento 5 stelle, non ha scusanti. La sua reazione, scomposta, è soltanto un disperato tentativo di contenere l'emorragia di consensi dal M5S. Ministro Lezzi e parlamentari salentini pentastellati, siete stati sonoramente sbugiardati, stanno emergendo le vostre false promesse e la vostra inconsitenza politica. Parlamentari salentini ridotti al silenzio e all'immobilismo.Zitti tutti, parla Lezzi. Persino Conte è arrivato a dire che, se colpe ci sono, possiamo addossarle a lui. A che punto siamo arrivati! Uno squallore unico! E la tanto decantata trasparenza dove sta? Un ministro che sconfessa se stesso ed i vertici del movimento 5 stelle. Il movimento 5 stelle in pochi mesi di governo ha azionato il tasto dell'autodistruzione. Credibilità, affidabilità, coerenza e competenza SOTTO ZERO! Bye bye 5 stelle, i consensi crollano.

  • A questo punto ho la sensazione che il "contentino" lo stiano aspettando quelli del "comitato"...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Salute

    I salentini? Forti di cuore, ma consumano troppi farmaci per asma

  • Attualità

    Volo in elicottero: il disseccamento degli ulivi spaventa il ministro Centinaio

  • Cronaca

    Prigioniera in casa e minacciata di morte: inflitti due anni e mezzo al convivente

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento