Ztl integrale del centro storico, altre due settimane senza multe in attesa dei minibus

La giunta comunale ha deciso di riportare la fase sperimentale sino al 14 luglio in attesa dell’avvio dei nuovi servizi. Maggiore flessibilità anche per le operazioni di carico e scarico. Mellone ha comunicato le novità al Comitato del borgo antico

Il varco d'ingresso del centro storico.

NARDO’ - Il lungo tira e molla sulla concertazione della chiusura al traffico e sulla ztl nel centro storico di Nardò porta ad un nuovo regime transitorio sino a metà luglio in attesa dell’attivazione di nuovi servizi e dell’attuazione delle disposizioni deliberate questa mattina dalla giunta comunale di palazzo Personé. Dopo il braccio di ferro a distanza tra l’amministrazione comunale del sindaco Pippi Mellone e il comitato dei commercianti e dei residenti del borgo antico, si cercano nuovi margini di mediazione. Tra le novità in vigore già da questi giorni c’è il ritorno della fase sperimentale del regolamento sulla zona a traffico limitato che si estenderà sino a domenica 14 luglio (quindi con i varchi attivi, ma senza multe sino a quella data) in attesa da ripartire con la fase integrale e sanzionatoria da lunedì 15 luglio in concomitanza con l’avvio del nuovo servizio di collegamento con minibus urbano per consentire l’ingresso nel cuore del borgo antico in maniera più agevole per cittadini non residenti e turisti. Si interrompe quindi per quasi due settimane  la fase di chiusura integrale del centro storico con relative multe per chi oltrepassa i varchi elettronici attivi senza essere autorizzato e avviata il 9 giugno scorso.     

Dal 15 luglio tornano le multe. E arriva servizio navetta

La fase sanzionatoria, con multe da un minimo di 83 a un massimo di 333 euro, tornerà comunque in auge dopo la mezzanotte di lunedì 15 luglio, data dell’avvio mattutino seguente del servizio gratuito di navetta, un minibus elettrico da 13 posti, che partirà all’altezza del varco di corso Garibaldi, con frequenza ogni 20 minuti, nella fascia oraria dalle 8,30 alle 12,30, dal lunedì al sabato, lungo un percorso che prevede fermate presso l’ufficio postale, la basilica cattedrale, piazza Salandra, il castello Acquaviva d’Aragona e piazzetta San Matteo. È possibile avere informazioni sul servizio navetta ai recapiti telefonici 0833/836928 e 327/7513787.

Novità per bar e ristoratori per il carico e scarico merci

Le altre novità riguardano da vicino i titolari di pubblici esercizi (bar, ristoranti, attività di somministrazione di alimenti e bevande, pizzerie da asporto, esercenti attività di catering) che come disposto dalla giunta avranno ora la possibilità di effettuare attività di carico e scarico senza limitazioni orarie, quindi h24, e comunque per il tempo necessario alle operazioni (massimo 30 minuti, con l’esposizione del disco orario). Più in generale le fasce di carico e scarico per i fornitori sono state rimodulate, nelle fasce dalle 7,30 alle 11,30 e dalle 16 alle 18 (invece che dalle 7 alle 11 e dalle 15 alle 17). Alla categoria delle autorizzazioni c/s è concesso l’accesso simultaneo dei due veicoli autorizzati. Ancora, è consentito a tutti gli autorizzati, in caso di avaria del veicolo autorizzato o altro impedimento, l’accesso di un veicolo sostitutivo, debitamente comunicato e documentato. Ultima novità importante è la possibilità per tutti gli autorizzati di accedere da ogni varco e non più dal varco assegnato, che diventa solo “consigliato”. Con un ulteriore atto amministrativo, il dirigente dell’area funzionale n. 3 individuerà poi delle idonee aree di carico e scarico in prossimità di ogni varco di accesso al fine di favorire lo scambio merci con altro mezzo.

Il sindaco Pippi Mellone ha comunicato tutte le novità anche ai rappresentanti del comitato “Centro Storico” nel corso di un incontro che si è tenuto ieri sera al castello. Si tratta per altro di modifiche in qualche modo previste nell’ambito del lungo percorso di concertazione avviato circa un anno fa dall’ex assessore alla polizia locale, Ettore Tollemeto, che aveva prospettato più volte a residenti e commercianti la possibilità di modifiche solo a seguito di un adeguato periodo di sperimentazione, rispondenti alle necessità e ai bisogni degli interessati e comunque coerenti con l’impianto generale del regolamento. Un percorso concertativo non sempre facile e sereno che ha visto anche iniziative di protesta e sit in presso la sede comunale da parte di operatori commerciali e residenti e riannodato poi dall’attuale assessore al centro storico, Bernaddetta Marini e dall’assessore al commercio Giulia Puglia. “Si chiude così il lungo percorso della regolamentazione della Ztl” spiega il sindaco Pippi Mellone, “che con questo ulteriore periodo di sperimentazione siamo certi di aver ottimizzato. Voglio ringraziare dell’enorme lavoro svolto, tra gli altri, l’ex assessore al ramo Ettore Tollemeto che più volte ha messo la faccia per spiegare il regolamento alla città, e l’attuale assessore Bernaddetta Marini che sta finalizzando al meglio tutto questo lavoro”.

Una volta a regime da metà luglio in poi la ztl del centro storico resterà valida 7 giorni su 7 e h24 e comprenderà le piazze e le strade situate all’interno del perimetro formato da via Roma, via Regina Elena, piazza Umberto I, via Duca Degli Abruzzi, piazza Osanna, via Grassi, piazza Mazzini e corso Galliano. È previsto il controllo elettronico degli accessi mediante telecamere installate ai varchi di corso Garibaldi, piazza della Repubblica, via Amendola, via Don Minzoni, via Santa Lucia. Le aree pedonali all’interno della ztl sono piazza Salandra, piazza Sant’Antonio, seconda tratta di via Pellettieri (verso piazza delle Erbe), piazza delle Erbe (queste tutte già esistenti), via Pretura Vecchia e via M. Personè (tratta compresa tra piazza La Rosa a vico Moline). Nel perimetro della ztl rientrerà a breve anche piazza Battisti, a ridosso della sede comunale del castello  visto che l’amministrazione ha avviato il lungo e complesso iter presso il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per modificare l’estensione dell’area.

Gli auspici degli assessori Marini e Puglia

“Coerentemente con quanto l’amministrazione ha sempre sostenuto” spiega l’assessore alla polizia locale e al Centro storico, Bernaddetta Marini, “procediamo a modifiche che non intaccano la logica di fondo del regolamento, ma che vengono incontro alle tante e particolareggiate necessità di chi vive, lavora o frequenta il centro storico: la navetta, innanzitutto, ma anche l’abolizione delle fasce orarie di carico e scarico per i pubblici esercizi o l’abolizione del varco di ingresso obbligatorio per gli autorizzati. Un’altra novità in arrivo è l’estensione della ztl a piazza Battisti, che è rimasta fuori per una scelta della precedente amministrazione al momento della delimitazione della ztl e che è sempre stata descritta da molti come un privilegio ingiustificato per amministratori e dipendenti comunali. Per avviare la nuova regolamentazione in tempi ragionevoli” conclude l’assessore Marini, “abbiamo deciso di posticipare questa modifica e di attendere la fine del complicato iter ministeriale”.

L’assessore alle Attività produttive Giulia Puglia rammenta invece come “con l’assessore Tollemeto nei mesi scorsi, tra le tante cose, si era prospettata la possibilità di una navetta a residenti e commercianti del centro storico e sembrava giusto oggi far slittare la fase sanzionatoria all’avvio del servizio. L’obiettivo dell’amministrazione, del resto, non è fare cassa” conclude l’assessore Puglia, “ma arrivare alla migliore regolamentazione possibile, con un centro storico finalmente vivibile e pulito e con il minimo disagio per tutti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Positivo a sostanze psicotrope, arrestato giovane che ha investito il belga

Torna su
LeccePrima è in caricamento