I gelsi: le proprietà benefiche dei frutti dalle origini asiatiche

Il benessere passa per la natura ed il gelso esprime il massimo potenziale dei suoi rimedi curativi

I Gelsi: le proprietà benefiche dei frutti dalle origini asiatiche
 

Non solo i leccesi, ma tutti i salentini, amano il gusto dei gelsi, di cui sono "ghiotti". Questi frutti dissetanti e succosi dal sapore delicato e zuccherino racchiudono tantissime proprietà benefiche. Di colore bianco o nero e dalla forma irregolare le more di gelso sono frutti dolci e commestibili e ricche dielementi nutritivi.

Origini

L’albero di gelso, secondo la classificazione botanica appartiene alla famiglia delle Moraceae. Originario dell’Asia si è diffuso in tutto il mondo. Infatti cresce a tutte le latitudini ed è diffuso dalle regioni temperate, alle tropicali. Le principali specie conosciute in Puglia e anche nel barese con cui vengono prodotte le more sono il gelso bianco (Morus alba) e il gelso nero (Morus nigra).  E’ molto coltivato in Cina e secondo alcuni documenti, la sua coltivazione risalente al 2700 a.C., era inizialmente legata allo sfruttamento delle larve dei bachi per la produzione della seta. Nell’antichità, la pratica della bachicoltura si estese anche in Armenia e nelle aree del Mar Caspio, diffondendo anche le piante di gelso, e solo più tardi, grazie agli Arabi, si estese anche in Europa. Il gelso bianco può raggiungere i 30 metri di altezza, fiorisce in primavera e produce i suoi frutti (more di gelso o bacche di gelso) nei mesi estivi di Giugno e Luglio, quello nero da giugno ad agosto. Il periodo in cui maturano i frutti varia a seconda della latitudine in cui cresce la pianta.

Proprietà benefiche

La more di gelso sono un frutto poco calorico e ricco di sali minerali come calcio, magnesio, ferro, potassio, fosforo e vitamine, soprattutto del gruppo B e le vitamine A, E e K. E' anche elevato il contenuto di vitamina C: in una porzione da 100 g di more di gelso c'è quasi il 60% del fabbisogno quotidiano di un adulto sano di questa vitamina. 

Le more di gelso sono ottime anche consumate essiccate. Così conservati, i frutti sono utili per arricchire uno yogurt a colazione, a merenda o una macedonia invernale, naturalmente meno colorata e varia.

Conferiscono inoltre interessanti qualità benefiche grazie alla presenza di micronutrienti ben concentrati nelle more di gelso. Il consumo di questi frutti assicura un buon apporto di antiossidanti efficaci nel contrastare i danni dei radicali liberi. Inoltre, il gelso è un efficace diuretico e detossificante perchè contiene una buona concentrazione di potassio, rispetto alla minima presenza di sodio. Sono ottimi per chi pratica sport poichè i sali minerali presenti contribuiscono a reintegrare l’organismo dopo una intensa attività fisica o durante le calde giornate estive. E infine grazie all’interessante apporto di fibre alimentari sono un aiuto naturale per la regolarità intestinale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Riti di affiliazione mafiosa e mire del clan su concerti e bische. "La Scu è ancora viva"

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

Torna su
LeccePrima è in caricamento