Addio fornello a gas! Il successo della cucina a induzione

Vantaggi e svantaggi della cucina a induzione

La cucina rappresenta da sempre il cuore pulsante di ogni casa. E’ qui che ci si ritrova per il primo caffè del mattino fino ad arrivare poi al momento della cena. Tutto passa tra queste quattro mura quando intorno ad una tavola imbandita ci si racconta deliziando piatti gustosi e leccornie. Ed ecco quindi il ruolo imprescindibile che ricopre il piano cottura. Oltre il tradizionale fornello a gas, infatti, c’è il piano ad induzione. Come funziona e perché conviene averlo in casa?

La cucina ad induzione

Il fornello ad induzione ha un funzionamento molto semplice: è un tipo di fornello che scalda le pentole grazie al principio dell’induzione elettromagnetica. Questo vuol dire che all’interno della bobina scorre corrente elettrica alternata capace di produrre un campo magnetico variabile nel tempo. La variazione produce quindi una forza motrice indotta che origina correnti parassite che iniziano dunque a circolare nei materiali del recipiente sprigionando energia che sotto forma di calore produce il riscaldamento della pentola e di conseguenza la cottura del cibo.

I vantaggi

A differenza del piano cottura tradizionale, quello alimentato dal gas, il piano cottura a induzione ha una serie di vantaggi. Tra questi non può che primeggiare la ridotta possibilità di rischi proprio perché ci troviamo di fronte a “fuochi senza fiamme” e impossibili perdite di gas. Alla lista dei vantaggi si può senz’altro aggiungere la cottura uniforme dei cibi considerato che il calore si disperde sul fuoco in maniera omogenea. Non solo. Nessuna parte del piano cottura si riscalda, sono le pentole stesse a scaldarsi quindi anche nella malaugurata ipotesi che un bambino dovesse avvicinarsi ai fornelli non potrebbe scottarsi. Le pentole stesse sono più stabili perché poggiano direttamente sul piano. Infine, non si possono ignorare in questo ambito l’efficienza elevata e risparmio energetico.

Gli svantaggi

Primo tra tutti: i costi. Un fornello ad induzione ha costi decisamente più onerosi rispetto ai fornelli tradizionali alimentati con il gas. Decidere di acquistare un fornello ad induzione significa essere consapevoli di acquistare anche pentole adatte, con un fondo piatto e realizzate con materiale ferromagnetico. Qualora si dovesse verificare un black-out non sarebbe possibile usare i fornelli, infine, non sono da escludere interferenze elettromagnetiche con altri oggetti presenti dentro casa, non ultimo il pacemaker cardiaco.

Potrebbe interessarti

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

Torna su
LeccePrima è in caricamento