Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Donna investita dal treno a Monopoli. Disagi sulla tratta fra Lecce e Bari

La polizia ferroviaria è intervenuta per i rilievi, dopo l'incidente nel barese. Il traffico sul tratto dei due capoluoghi ripartito all'una. Coinvolto il Frecciabianca 9818 partito questa mattina da Lecce e diretto verso Milano
Torna a Donna investita dal treno a Monopoli. Disagi sulla tratta fra Lecce e Bari

Commenti (5)

  • L'ing. Rossi si butta dal quarto piano e muore sul colpo. Lascia la moglie due figli e la finestra aperta. Molto simile a questo il titolo.

  • Titolo infelice mi perdoni direttore ma è morta una donna sotto un treno chi se ne frega dei ritardi.

    • Certamente la notizia è il decesso di una persona. ma se a causa di un incidente si blocca la linea ferroviaria Lecce Bari (quindi anche treni a lunga percorrenza) e, immagino, anche una parte della città di Monopoli per oltre tre ore e mezzo credo che anche questa sia nota da segnalare. Un ritardo simile mi sembra eccessivo anche in considerazione che non c’erano altri mezzi coinvolti e quindi da rimuovere. Forti ritardi e soppressioni di treni, oltre alle spese per il trasbordo su autobus, possono determinare forti conseguenze per la popolazione vedi coincidenza con voli internazionali e quant’altro.

    • Avatar anonimo di Emilio Faivre
      Emilio Faivre

      E' morta una donna a Monopoli. Il nostro giornale tratta argomenti leccesi. Il fatto, indubbiamente molto triste, ha scatenato una ridda di disagi lungo la tratta da e per il capoluogo salentino e non si può sottovalutare, perché riguarda centinaia di pendolari, fra lavoratori, studenti, professionisti, persone che viaggiano per i più disparati motivi. Se la questione non interessa lei personalmente, di sicuro è importante per chiunque si apprestasse a mettersi in viaggio questa mattina. Di fatto, una notizia che riguarda Bari, ha dei riflessi su Lecce. E' questo il punto focale verso il quale deve concentrarsi il cronista leccese. E' la notizia nella notizia, sostanzialmente, e il servizio che offriamo ai cittadini è anche quello di avvisare quando nasce il problema e quando finisce. Il titolo non offende la memoria di nessuno, ma è solo una sintesi di due fatti, uno soltanto dei quali riguarda da vicino i salentini (ferma restando l'umana tragedia, che colpisce tutti). Viceversa, se il fatto si fosse verificato nel leccese, avrebbe acquisito nel titolo maggiore importanza l'investimento. Per ovvi motivi di prossimità, rispetto all'evento e di conoscenza diretta della vittima da parte di una comunità. E, dunque, avremmo cercato e pubblicato le generalità della donna. Avremmo cercato maggiori dettagli e testimonianze. Ci saremmo recati sul posto per scattare fotografie. La stessa collocazione della notizia è relativamente bassa. Se il fatto fosse avvenuto nel leccese, sarebbe stata un'apetura.

      • Ancora perde tempo a rispondergli caro direttore...sono tutti giornalisti professionisti

Torna su
LeccePrima è in caricamento