Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Soprintendenza vincola la ferrovia di Gallipoli Porto e “rallenta” il Comune

Rotaie di Puglia conferma la firma del decreto di tutela e ripropone i collegamenti turistici. Grane per la riqualificazione del lungomare
Torna a Soprintendenza vincola la ferrovia di Gallipoli Porto e “rallenta” il Comune

Commenti (1)

  • Un tratto di rotaia che non viene usato da anni e sottrae alla città migliaia di utilissimi metri quadrati. Gallipoli già paga alle ferrovie un duro scotto, in quanto viene “tagliata” in più fette, sia dal tratto che porta a Lecce, (ben 56 km percorsi a velocità di bicicletta e ormai improponibili!), che da quello che porta a Taviano. Non si riesce a comprendere che valore storico possano avere dei vecchi binari arrugginiti, ormai in disuso. Diverso sarebbe se si realizzasse una VERA metropolitana salentina, come è stato fatto in tante nazioni europee. Un esempio per tutte: in alcuni Land tedeschi sono state valorizzate le vecchie ferrovie secondarie. Comprando un biglietto ad un distributore automatico, si possono prendere dei percorsi misti, che prevedono con un unico biglietto, anche l’utilizzo di pullman cittadini. Ma da noi sembra fantascienza...

Torna su
LeccePrima è in caricamento