Accusato di aver aggredito e rapinato l'amico del debitore: 28enne condannato a 4 anni

Si è chiuso il processo abbreviato nei riguardi di Stefano Monaco, finito nei guai per l’episodio avvenuto il 19 gennaio scorso nel quartiere Santa Rosa a Lecce

LECCE - Sono quattro gli anni di reclusione inflitti a Stefano Monaco, il 28enne leccese  destinatario, lo scorso febbraio, di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Edoardo D’Ambrosio, per l’episodio avvenuto il 19 gennaio nel quartiere Santa Rosa, a LecceStando alle indagini condotte dalla squadra mobile, il giovane insieme ad altri tre individui (rimasti sconosciuti) avrebbe preteso la restituzione di una somma di denaro da un uomo, pare per questioni di droga, e che per questo avrebbe aggredito fisicamente. Sempre secondo l'accusa, le cose sarebbero degenerate se non fosse intervenuto un amico della vittima che a sua volta però, quello stesso giorno, sarebbe stato rapinato dell’auto, una Fiat Punto poi ritrovata, priva delle chiavi, nelle vicinanze. In particolare, il malcapitato sarebbe stato costretto a scendere dal mezzo, a consegnare le chiavi, e sarebbe stato strattonato e preso a schiaffi. Per questo dal banco degli imputati nel processo discusso oggi con rito abbreviato davanti al giudice Michele Toriello, Monaco rispondeva di tentata estorsione e rapina.

La pubblica accusa, rappresentata dal procuratore aggiunto Guglielmo Cataldi, aveva invocato per lui sette anni di reclusione.

L’imputato era difeso dagli avvocati Alessandro Stomeo e Ladislao Massari che valuteranno il ricorso in appello, non appena saranno depositate le motivazioni della sentenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento