In casa cocaina e una pistola sotto il pavimento, 57enne patteggia tre anni e 10 mesi

Donato De Vitis ha concordato la pena e ha ottenuto i domiciliari. Era in carcere dal 6 dicembre scorso, dopo che i carabinieri perquisirono la sua abitazione facendo diverse scoperte

LECCE - Quando i carabinieri fecero irruzione nel suo appartamento credevano che avrebbero trovato soltanto droga. E, invece, durante la perquisizione in casa di Donato De Vitis, 57enne di Lecce, oltre a 390 grammi di cocaina, spuntò anche un’arma: una pistola P38 calibro 7.65 con colpo in canna e quattro cartucce nel serbatoio nascosta sotto il pavimento di legno di un soppalco. Nello stesso vano c’erano anche 50 proiettili calibro 38; 202 proiettili 380 auto; dieci calibro 7.65; 33 proiettili calibro 7.65; quattro cartucce calibro 38 con ogiva incamiciata.

E’ questa la vicenda per la quale oggi l’uomo ha patteggiato tre anni e dieci mesi di reclusione attraverso l’avvocato Carlo Sariconi. La sentenza è stata emessa dal giudice Edoardo D’Ambrosio che ha inoltre disposto i domiciliari.

Era il 6 dicembre del 2018, quando i carabinieri dell’aliquota radiomobile e dell’aliquota operativa della compagnia del capoluogo, insospettiti dal via vai di persone da un’abitazione nel rione San Pio,  fermarono due uomini: il primo aveva 0,3 grammi di cocaina e 0,4 di hashish; il secondo, 0,3, sempre di cocaina. Entrando in casa, però, come detto, i militari trovarono anche la pistola nel nascondiglio rimasto semiaperto.

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

I più letti della settimana

  • Tragico scontro tra auto e moto sulla litoranea ionica: muore 31enne

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Si torna a sparare in città: esplosi tre colpi di pistola contro un’auto

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento