In casa cocaina e una pistola sotto il pavimento, 57enne patteggia tre anni e 10 mesi

Donato De Vitis ha concordato la pena e ha ottenuto i domiciliari. Era in carcere dal 6 dicembre scorso, dopo che i carabinieri perquisirono la sua abitazione facendo diverse scoperte

LECCE - Quando i carabinieri fecero irruzione nel suo appartamento credevano che avrebbero trovato soltanto droga. E, invece, durante la perquisizione in casa di Donato De Vitis, 57enne di Lecce, oltre a 390 grammi di cocaina, spuntò anche un’arma: una pistola P38 calibro 7.65 con colpo in canna e quattro cartucce nel serbatoio nascosta sotto il pavimento di legno di un soppalco. Nello stesso vano c’erano anche 50 proiettili calibro 38; 202 proiettili 380 auto; dieci calibro 7.65; 33 proiettili calibro 7.65; quattro cartucce calibro 38 con ogiva incamiciata.

E’ questa la vicenda per la quale oggi l’uomo ha patteggiato tre anni e dieci mesi di reclusione attraverso l’avvocato Carlo Sariconi. La sentenza è stata emessa dal giudice Edoardo D’Ambrosio che ha inoltre disposto i domiciliari.

Era il 6 dicembre del 2018, quando i carabinieri dell’aliquota radiomobile e dell’aliquota operativa della compagnia del capoluogo, insospettiti dal via vai di persone da un’abitazione nel rione San Pio,  fermarono due uomini: il primo aveva 0,3 grammi di cocaina e 0,4 di hashish; il secondo, 0,3, sempre di cocaina. Entrando in casa, però, come detto, i militari trovarono anche la pistola nel nascondiglio rimasto semiaperto.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • I rimedi fai da te contro la micosi alle unghie

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Rimedi contro gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Scontro fra più veicoli sulla statale 274, muore donna travolta da un autocarro

  • Il malore improvviso, la caduta sull'asfalto. E poi arrivano gli angeli del 118

  • Affiancato e minacciato con pistole, costretto a cedere la sua moto

  • Malore durante la gara, ispettore di polizia si accascia e muore

  • Tamponamento in un imbuto, surreale incidente nel cuore della città

  • Suv fuori controllo punta su di lei: con istinto felino la donna si mette in salvo

Torna su
LeccePrima è in caricamento