Nel garage 600 grammi di eroina: inflitti quattro anni di reclusione

Il giudice Cazzella ha emesso il verdetto nei riguardi di Giulio Grecuccio, il 31enne di Supersano arrestato lo scorso febbraio dai carabinieri. Oggi, la sentenza nel processo abbreviato

SUPERSANO - Inseguito dai carabinieri, tentò la fuga lanciandosi dall’auto in corsa. Ma il tentativo fallì, perché i militari riuscirono ad acciuffarlo e a perquisire il garage del quale aveva la disponibilità pur non essendone il proprietario, dove erano custoditi circa 600 grammi di eroina, 19 cartucce calibro 12, un coltellino con residui di eroina sulla lama, e 235 euro in banconote di vario taglio.

L’episodio, avvenuto l’8 febbraio scorso, costò il carcere a Giulio Grecuccio, 31 anni, di Supersano, e oggi una condanna a quattro anni di reclusione. E’ questa la pena contenuta nella sentenza emessa dal giudice Carlo Cazzella al termine del processo col rito abbreviato discusso in mattinata. La pubblica accusa, rappresentata dal pubblico ministero Donatella Palumbo (il magistrato che ha coordinato le indagini), aveva invocato sette anni di reclusione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’imputato era assistito dall’avvocato Simone Viva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento