Tra gli ortaggi spuntano trenta piante di marijuana: arrestato un giostraio

E’ finito ai domiciliari Salvatore Greco, 50enne di Cutrofiano, dopo la perquisizione eseguita ieri nel giardino della sua abitazione dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Gallipoli

CUTROFIANO - Quando i carabinieri hanno raggiunto il giardino della sua abitazione, a Cutrofiano, tra gli ortaggi, hanno trovato trenta piante di marijuana, alcune delle quali alte circa due metri. Ed è così che per Salvatore Greco, giostraio 50enne del posto, è scattato l’arresto ai domiciliari per produzione di sostanze stupefacenti. Ad eseguirlo, su disposizione del pubblico ministero (di turno) Maria Consolata Moschettini, sono stati ieri mattina i militari del  Nucleo operativo radiomobile di Gallipoli, al termine della perquisizione che ha portato anche alla scoperta di dieci rami sempre di marijuana custoditi in un deposito situato nel giardino e di materiale (buste e una macchinetta, di quelle impiegate per sigillare gli alimenti), ritenuto utile al confezionamento dello stupefacente.

Sarà fissato nelle prossime ore l’interrogatorio di convalida davanti al gip, che si svolgerà alla presenza degli avvocati difensori Alessandro Mariano e Donato Sabetta.

Droga, un altro arresto a Poggiardo

BORGIA Matteo Giovanni-3Si sono invece aperte le porte del carcere di "Borgo San Nicola" con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti per Matteo Giovanni Borgia, 29enne di Poggiardo (nella foto).

L'arresto è stato eseguito dai carabinieri della stazione locale, che al termine di perquisizioni personale e domiciliare hanno rinvenuto sei involucri dove erano conservati circa 24 grammi di cocaina, più sostanza da taglio. Informato dell'accaduto il magistrato, per lui sono scattate le manette ai polsi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento