A San Foca recuperato un reperto bellico

Rinvenuto sulla costa adriatica salentina questo pomeriggio un ordigno risalente con tutta probabilità alla seconda Guerra mondiale. Il ritrovamento da parte della Capitaneria di porto di Otranto

Rinvenuto sulla costa adriatica salentina questo pomeriggio un ordigno bellico risalente con tutta probabilità alla seconda Guerra mondiale. Il ritrovamento è stato compiuto dalla Capitaneria di porto di Otranto durante la perlustrazione a bordo di una motovedetta nello specchio d'acqua di San Foca.

Si tratterebbe di un ordigno di piccole dimensioni, privo di data, probabilmente corrosa dal mare perché risalente ad una delle guerre mondiali. Dopo il ritrovamento sono giunti sul posto i carabinieri di Melendugno e gli artificieri del Comando provinciale dell'Arma, i quali hanno provveduto a disinnescare l'ordigno, che nonostante l'età è apparso in discrete condizioni di conservazione.

Inutile dire che il periodo estivo è proprio quello in cui ritrovamenti del genere di verificano con più frequenza, sia perché il mare è più popolato da sub e bagnanti, sia perché le coste sono maggiormente soggette a controlli da parte delle forze dell'ordine impegnate a bordo delle motovedette a ispezionare i mari.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento