Rifiuti vicino ai cassonetti degli indumenti: individuati gli autori

Anche a Taviano tolleranza zero nei confronti degli sporcaccioni: alcuni cittadini, scoperti, saranno denunciati

I rifiuti lasciati per strada.

TAVIANO - Anche Taviano dichiara guerra agli sporcaccioni. Nelle scorse settimane era stato infatti registrato un cumulo di rifiuti nei pressi dei cassonetti degli indumenti usati. Da indagini fatte proprio su questo materiale e dal ritrovamento di effetti personali, è stato possibile risalire ai responsabili dell’abbandono, immediatamente segnalati alle forze dell'ordine. Nei loro confronti scatterà dunque una denuncia in stato di libertà e relativa sanzione.

A ciò si aggiunge anche la presenza di foto trappole, disseminate  per tutto il territorio, anche fuori dal centro abitato e nella marina, che stanno permettendo di individuare e sanzionare gli incivili che si macchiano di tali atti, soprattutto ora che l'Amministrazione ha provveduto alla bonifica di diversi siti che in passato venivano usati come discariche.

"Tolleranza zero per gli incivili, per chi deturpa il nostro territorio con tali azioni criminose che peraltro sono indice di scarsa sensibilità alle tematiche ambientali e di mancanza di rispetto verso la collettività" esulta il sindaco Giuseppe Tanisi, che preannuncia anche ulteriori indagini e sanzioni nei confronti di chi inquina. "Abbiamo fatto della tutela ambientale una delle nostre priorità - è il commento della consigliera delegata all'Ambiente Barbara D'Argento - e quella della vigilanza rientra tra modalità con cui intendiamo preservarlo e garantire un ambiente salubre e pulito  ai nostri concittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • Torna l’allerta meteo nel Salento: per 24 ore attesi temporali e grandinate

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento