Abitazione rustica edificata senza permesso, denunciata la proprietaria

La donna è stata anche segnalata all'ufficio tecnico del Comune di Seclì. Contestato l'abuso edilizio in zona a vincolo

Carabinieri del Noe al lavoro (repertorio).

SECLI’ - Un’abitazione di 100 metri quadrati sorta dal nulla in mezzo alle campagne. E sotto sequestro, oltre alla casa, è finito tutto il terreno, di circa 3mila e 600 metri quadrati. L’intervento è stato portato avanti dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce, insieme ai militari della stazione di Galatone, nella zona di Seclì.

Il sequestro preventivo d’urgenza dell’immobile, ancora allo stato rustico, s’è reso necessario perché pare che sia stato realizzato senza alcun tipo di autorizzazione. La proprietà ricade in capo a una donna, che è stata segnalata alla Procura della Repubblica di Lecce.

Il Noe, infatti, contesta il reato di abusivismo edilizio, consumatosi in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico. I carabinieri specializzati nella tutela ambientale ha quindi provveduto a informare, per i provvedimenti di competenza, anche l’ufficio tecnico del Comune di Seclì. E’ stato calcolato che il valore complessivo dei beni sottoposti a sequestro sia di di circa 30mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Sferra coltellata all'addome del barista: operato all'intestino, arrestato 47enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento