Abusi sessuali su una ragazzina di 11 anni, giudizio immediato per un agricoltore

Giudizio immediato per l’uomo di 58 anni di Tricase arrestato con l’accusa di violenza sessuale su una ragazzina di 11 anni compiuti da poco. L’imputato, arrestato a luglio scorso e assistito dall’avvocato Mario Ciardo, potrà comunque chiedere il giudizio con rito abbreviato o di patteggiare

LECCE – Giudizio immediato per l’uomo di 58 anni di Tricase arrestato con l’accusa di violenza sessuale su una ragazzina di 11 anni compiuti da poco. L’imputato, arrestato a luglio scorso e assistito dall’avvocato Mario Ciardo, potrà comunque chiedere il giudizio con rito abbreviato o di patteggiare. Nel corso dell’interrogatorio il 58enne confessò di aver costretto la piccola vittima, figlia di alcuni vicini di casa, a salire in auto per condurla in un casolare nella zona industriale di Tricase, dove la obbligò a compiere atti sessuali. L’uomo si “giustificò” dicendo di essere stato colto da una sorta di impulso sessuale irrefrenabile.

L’agricoltore fu arrestato in flagranza di reato grazie all’acume e l’intuito investigativo di un agente della polizia penitenziaria cui, seppur non in servizio, non è sfuggita la presenza di quell’auto sospetta parcheggiata nei pressi di un edificio disabitato. Giunto sul posto l’agente ha sorpreso l’uomo ancora intento a rivestirsi e la ragazzina in lacrime. All’interno del casolare, inoltre, erano ben visibili le prove di quanto accaduto poco prima.

Immediata la segnalazione alle forze dell’ordine, sul posto giunsero i carabinieri della compagnia di Tricase e gli agenti di polizia del commissariato di Taurisano che procedettero all’arresto dopo aver informato il pubblico ministero di turno, Paola Guglielmi. La piccola vittima delle violenze è stata ascoltata a lungo in presenza dei suoi genitori, del loro legale l'avvocato Tony Indino, e della psicologa della Procura. L’inizio del processo è stato fissato al 5 febbraio dinanzi ai giudici della prima sezione collegiale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Rito abbreviato.....2 mesi nn di più e poi di nuovo a cercare le piccole vittime d'altronde noi siamo abituati a questo

  • Per questi reati non ci dovrebbe essere ne patteggiamento, ne rito abbreviato e tanto meno avvocato difensore. Dopo la confessione e l' essere stato colto sul fatto, solo l'applicazione della pena senza sconti. A 58 anni "impulso sessuale irrefrenabile" ? Ci troviamo di fronte ad una violenza premeditata su di una bambina, la pena dovrebbe essere raddoppiata, perchè perpetrata su di un essere incapace di difesa. Questi mostri della società vanno isolati, nessuna pietà, nessuno sconto per chi, con fredda determinazione, compie atti del genere determinando traumi a vita per le loro vittime.

  • Provo solo disgusto per certe persone...povera bambina che cammino tortuoso le spetta...mi dispiace tanto sentire certe cose.

Notizie di oggi

  • settimana

    Incubo intimidazioni nel Salento: dieci colpi d’arma da fuoco contro un bar

  • Cronaca

    Incendio nella cucina al quarto piano, evacuato reparto di Chirurgia

  • Sport

    Il Trapani vince 2 a 1 a Catania e serve al Lecce l'assist più atteso per la promozione

  • Cronaca

    Presunti illeciti negli appalti da un milione di euro, in otto vanno a processo

I più letti della settimana

  • Autista di pullman pieno di studenti viene colto da malore: collisioni a catena

  • Esplosione dentro il vecchio hotel comprato all'asta. Sventrate le pareti: è inagibile

  • Spari nel centro abitato di Surbo: cinque colpi sull'auto di una donna

  • Accusato di omicidio stradale un 39enne: nell'impatto morto ex sindaco

  • Calci e coltellate, 28enne ferito gravemente. In arresto padre e figlio

  • Papa Francesco sulla tomba di don Tonino Bello: “Al primo posto la dignità del lavoratore”

Torna su
LeccePrima è in caricamento