Accusato di aver molestato la figliastra, arriva la condanna in primo grado

Due anni e due mesi per l’uomo di 32 anni di Alezio, accusato di violenza sessuale aggravata ai danni della figlia della convivente

LECCE – Condanna a 2 anni e due mesi per l’uomo di 32 anni residente ad Alezio, accusato di violenza sessuale aggravata ai danni della figlia della convivente, non ancora dodicenne, assistito dagli avvocati Rocco Vincenti e Lanfranco Leo. L’accusa ha chiesto una condanna a 5 anni.

L’imputato ha sempre respinto le accuse, affermando di non avere mai sfiorato la ragazza e che il presunto tentativo di palpeggiamento, riferito dall’undicenne alla madre, non sarebbe mai avvenuto. Tesi sostenuta anche in sede di interrogatorio di garanzia dopo l’arresto avvenuto a fine gennaio scorso.

I fatti sarebbero avvenuti a dicembre. La ragazzina, trovandosi in casa da sola con il patrigno, sarebbe stata avvicinata per essere palpeggiata, riuscendo però a svincolarsi, stando a quanto riferito poco dopo alla madre, avvisata per telefono. La donna, precipitatasi a casa e sentita la figlia, si è subito rivolta ai carabinieri, sporgendo la denuncia che ha permesso di avviare l’inchiesta e raccogliere diversi elementi, sotto il coordinamento del pubblico ministero Maria Rosaria Micucci.

Potrebbe interessarti

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Congelare gli alimenti: le regole per farlo correttamente senza rischi per la salute

I più letti della settimana

  • Ragazzo di 20 anni trovato morto con un colpo d'arma da fuoco alla tempia

  • Tragedia nel pomeriggio ad Otranto. Una donna si lancia dalle mura del castello

  • Scontro tra auto e moto: un 25enne finisce in Rianimazione

  • Un “Tornado” su gruppo di stampo mafioso: 27 arresti, indagato anche un sindaco

  • Lesioni troppo gravi nello scontro in moto: non ce l’ha fatta il 25enne

  • Una fuga di gas e l'alloggio si sbriciola: zio e nipote travolti dall’onda d’urto

Torna su
LeccePrima è in caricamento