Accusato di diffamazione da Mario Capanna: consigliere va a processo

Roberto Martella si presenterà nella mattinata di lunedì davanti ai giudici. Nel 2011, le accuse del leader del Sessantotto: l'esponente di Palazzo Carafa lo avrebbe accostato ai terroristi

Facciata di Palazzo Carafa.

LECCE - A processo per una presunta diffamazione nei confronti di Mario Capanna. Si presenterà in tribunale, nella mattinata di lunedì, Roberto Martella, consigliere comunale di Lecce, e componente del consiglio provinciale. L’esponente politico è stato infatti querelato dal noto politico e scrittore per una controversa vicenda che risale ormai a 5 anni addietro.

 Secondo Capanna, scrittore e leader del movimento sessantottino, Martella lo avrebbe accostato, sulle pagine di una testata salentina, ai terroristi italiani degli “anni di piombo”, citandolo assieme a Curcio e Negri. I fatti risalgono a un testo pubblicato il 10 dicembre del 2011, su un solo quotidiano locale. Sugli altri giornali, infatti, l’associazione constata cara al consigliere non compare.

Un anno addietro, è stato il gip presso il Tribunale di Lecce, Carlo Cazzella, a respingere la richiesta di archiviazione, costringendo il pm titolare del fascicolo, Giovanni Gagliotta, a riformulare la richiesta di rinvio a giudizio del consigliere di Palazzo Carafa e di Palazzo dei Celestini, che ora si presenterà al banco degli imputati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Carabiniere ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: “Mi sentivo sobrio”

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento