“Invasione” di acquascooter in mare: ma in sella ci saranno gli agenti

Gli agenti pattuglieranno le fasce costiere fino a 500 miglia, per eventuali soccorsi, controlli e anche attività di polizia giudiziaria

I poliziotti della squadra nautica

LECCE – Le acque del Salento saranno “invase” da acquascooter. Nessuna paura, si tratta soltanto di maggiore sicurezza Arrivano, infatti, i mezzi acquatici della polizia, per presidiare gli specchi d’acqua antistanti le spiagge dello Ionio e del Mar Adriatico.

Saranno utilizzati per la prima i mezzi nautici degli agenti, in grado di operare entro un miglio marino dalla costa. Sono destinati al controllo del territorio, alla polizia di prossimità, ai servizi di ordine pubblico, alle scorte ed alla tutela ma anche ai servizi di polizia giudiziaria nella fascia costiera fino a 500 miglia.

Oltre all’attività investigativa, i mezzi acquatici saranno impiegati anche  nel controllo dei bagnanti e nel controllo delle imbarcazioni. Ma, un utilizzo ancora più importante, sarà l’attività di soccorso in mare ai cittadini in difficoltà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento