Con l'acquascooter in barba a sicurezza e regole: un sequestro e sei sanzioni

I militari della guardia costiera impegnati nel fine settimana a Casalabate, Gallipoli e nella zona di competenza dell'ufficio marittimo di Leuca

Il mezzo nautico sequestrato.

GALLIPOLI – Un sequestro e una ventina di sanzioni amministrative costituiscono il bilancio dell’attività condotta dai militari del compartimento marittimo di Gallipoli nell’ultimo fine settimana.

A Casalabate un acquascooter è stato sottoposto a sequestro penale dalla guardia costiera di Otranto perché il conduttore aveva violato diverse norme di sicurezza. I militari dell’ufficio locale marittimo di Leuca hanno multato altre tre proprietari dei veloci mezzi nautici per condotta senza patente e mancato rispetto delle fasce orarie previste per la navigazione.

Nelle acque antistanti il litorale gallipolino, invece, due conducenti di acquascooter sono stati sanzionati per aver sostato e navigato in tratti di mare riservati esclusivamente alla balneazione. L'importo totale dei provvedimenti adottati, tutti relativi a violazione del Codice della nautica da diporto, sfiora i quattromila euro.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento