Aggredisce gli agenti che lo invitano a lasciare la stazione, arrestato

Un sudanese è finito in manette dopo essersi scagliato contro gli agenti intervenuti mentre infastidiva la gente in attesa dei treni

LECCE – Ha scelto la stazione ferroviaria di Lecce, gremita di pendolari, per mettere in mostra le sue “doti” di ciclista acrobata. Passaggi a tutta velocità tra la gente, zigzagando fra i passeggeri vicino ai binari, creando una situazione di pericolo. Protagonista della vicenda T.N., un cittadino sudanese residente a Nardò.

Immediato l’intervento degli agenti della polizia ferroviaria. Nonostante i ripetuti ammonimenti della pattuglia della Polfer, l’uomo non solo ha continuato a infastidire i presenti, ma si è anche scagliato contro i poliziotti che, pertanto, hanno proceduto al suo arresto per i reati di resistenza, minaccia e lesioni a pubblico ufficiale.

Il susanese è stato quindi sottoposto ai controlli di rito, da cui sono emersi gravi precedenti di polizia, fra cui il reato di associazione a delinquere finalizzato alla riduzione in schiavitù.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

Torna su
LeccePrima è in caricamento